‘The New Generation Festival’, il contributo di Harlem

L`eredità di Harlem al Giardino Corsini di Firenze, nell’ambito del NEW GENERATION FESTIVAL
La Catskill Jazz Factory e il New Generation Festival sono lieti di presentare in esclusiva l’anteprima mondiale di “The Spirit of Harlem”, celebrazione, unica nel suo genere, di Harlem e del suo contributo alla storia del jazz, che vede protagonista un collettivo di alcune tra le più straordinarie voci musicali dell’emergente rinascimento jazzistico sotto la direzione del talentuoso Dominick Farinacci, “trombettista di grande equilibrio ed eleganza” (New York Times).
Da sempre, il jazz ha reso omaggio ai propri capostipiti, reinterpretandone e rileggendone gli standard che ne hanno fatto la storia. Fedele a questa tradizione, “The Spirit of Harlem” presenta esclusive interpretazioni in chiave moderna dei classici che hanno segnato la storia del passato musicale di Harlem aprendo la strada a nuove generazioni di straordinari musicisti.
“Le arti dello spettacolo svolgono un ruolo di fondamentale importanza nel facilitare la comunicazione e il dialogo tra le collettività,” dice il fondatore/direttore artistico di Catskill Jazz Factory Piers Playfair. “Sono davvero onorato di poter partecipare a questo progetto transatlantico di enorme portata culturale.”
Narrato dallo “spoken word artist” e poeta Orlando Watson, “The Spirit of Harlem” accompagna il pubblico in un viaggio musicale tra i più emblematici locali della scena jazz di Harlem, ricreandone l’atmosfera e riportandone in vita il glorioso passato musicale, facendo la spola sull'”A-Train” di Duke Ellington tra la Minton’s Playhouse, il Lafayette Theater, la Savoy Ballroom e molti altri. Lungo la strada, i protagonisti della serata incontreranno, reinterpretandone i grandi classici, alcuni tra gli artisti più influenti di quell’epoca come James P. Johnson, Cab Calloway, Dizzy Gillespie e Charlie Parker.
“The Spirit of Harlem” inizia il suo percorso ad Agosto nelle Catskills con una “artist residency” di una settimana a Tannersville, NY, città natale della Catskill Jazz Factory, con esibizioni alla Hudson Hall, al 23Arts Summer Music Festival, al The Falcon e al National Jazz Museum di Harlem. Dopo il soggiorno newyorkese, il gruppo di “The Spirit of Harlem” vola a Firenze dove, venerdì 30 Agosto, avrà luogo l’anteprima mondiale ufficiale dello spettacolo nella splendida cornice del New Generation Festival, arricchita dall’arrangiamento orchestrale originale appositamente composto  per l’occasione da Steven Feifke ed eseguito dalla New Generation Festival Orchestra sotto la direzione di Maximilian Fane.
Accanto al trombettista e bandleader Dominick Farinacci e allo “spoken word artist” Orlando Watson, “The Spirit of Harlem” porterà sul palco di Firenze artisti del calibro di Shenel Johns, cantante definita dal  Boston Globe come “destinata ad entrare nella storia”, la “prodigiosa” (New York Times) ballerina di tap dance Michela Marino Lerman ed il vibrafonista di “classe mondiale” (BBC) Christian Tamburr. Nella band anche alcuni tra i migliori e più brillanti strumentisti dell’attuale scena jazzistica newyorkese come il sassofonista Patrick Bartley Jr, il bassista Russell Hall, il pianista Mathis Picard ed il batterista Kyle Poole.
Dice Farinacci: “come bandleader, ciò che più mi affascina e mi appassiona è far conoscere la vera storia di Harlem, con tutte le sue complessità, le sue difficoltà, i suoi momenti di gloria e i suoi straordinari lampi di genio, rapportandola a quelle che oggi sono le numerose sfide che il nostro paese si trova ad affrontare. E, poter raccontare questa storia filtrandola attraverso la lente della cultura musicale odierna, grazie all’ausilio di alcuni tra i più grandi artisti del pianeta, mi aiuterà a mettere in luce quella che è la stretta connessione tra il jazz e la moderna musica popolare”.
Co-produttore: Catskill Jazz Factory | Consulente: Loren Schoenberg.
In scaletta: Harlem Stride Medley | Minnie the Moocher | I Remember Harlem | Strange Fruit | Trinkle Tinkle
Night in Tunisia | Dizzy Atmosphere | April in Paris | So In Love | Stardust | Round Midnight | Sing Sing Sing
LA CATSKILL JAZZ FACTORY
Nata nel cuore delle Catskills, nello stato di New York, la Catskill Jazz Factory è un “think-tank artistico regionale” e un “formidabile incubatore jazzistico” (HV Almanac Weekly), fondato nel 2012 per sostenere i più talentuosi giovani artisti jazz dei nostri giorni. Nel corso dell’anno, la Catskill Jazz Factory propone, in spazi diversi, workshop formativi, concerti, corsi di specializzazione nel suggestivo scenario dei monti Catskills, conferenze ed esibizioni di respiro internazionale dedicati al variegato pubblico della Hudson Valley, di New York e di altre parti degli Stati Uniti in collaborazione con istituti didattici, organizzazioni artistiche ed una vasta platea di imprese ed aziende no-profit.
Ad ospitare gli eventi sono gli spazi più disparati come locali e caffè di montagna, high school della zona o, come nel caso di una recente serie di concerti, la Uncharted Series tenutasi presso la Greenwich House, o il New York Botanical Garden e il Fisher Center for Performing Arts del Bard College. Tra i più recenti direttori di progetto spiccano i nomi di artisti di grande valore come Cecile McLorin Salvant, Dan Tepfer, Damien Sneed, Keyon Harrold e Brianna Thomas, per citarne solo alcuni.

VENERDI 30 AGOSTO – DAL BLUES AL BEBOP: LO SPIRITO DI HARLEM
Inizio ore 19:30 | Nessun intervallo

Nove dei migliori giovani Artisti Jazz del mondo a Firenze per celebrare l`eredità del contributo di Harlem alla musica popolare. Da non perdere, al termine dello spettacolo, il banchetto del ristorante Nugolo e le jam notturne.

DAL BLUES AL BEBOP: LO SPIRITO DI HARLEM anteprima mondiale
con la presenza di
sotto la direzione di Dominick Farinacci: Shenel Johns, Patrick Bartley, Jr., Christian Tamburr, Michela Marino Lerman, Mathis Picard, Kyle Poole, Russell Hall.
con
L’Orchestra Senzaspine suona un tributo sinfonico appositamente composto da Steven Feifke,
diretta dal Maestro Maximilian Fane

Coprodotto con The Catskill Jazz Factory

Programma Tarda Notte
Jam session per tutta la notte a cura di:  Catskill Jazz Factory soloists
Sam Jewison’s Band – sextet  nella Limonaia del Giardino riservata al ballo

Alla ricerca di sonorità che si perdono nel tempo e al recupero di ottoni, legni,
Concerto barocco a cura della Cappella Musicale Costantina per la II Giornata delle Catacombe nella rassegna dedicata
Concerto in spiaggia per il gruppo guidato dal cantante, regista e illustratore Dario Sansone. Prima
UN FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA, OPERA E TEATRO DAL VIVO E IN LIVE STREAMING CREATO DA TRE

Un inedito Giovanni Allevi dentro la kermesse jazz più d’avanguardia

Festival internazionale
“Ai Confini tra Sardegna e Jazz”

XXXIV edizione

Festival e concerto di Giovanni Allevi

 

“…Una di queste mattine ti alzerai cantando, spiegherai le tue ali e guadagnerai il cielo…”

Oramai alle porte dello storico Festival jazz “Ai Confini tra Sardegna e jazz” si apre la vendita dei biglietti per assistere ai sedici concerti in programma (programma già reso pubblico e fruibile sul sito ufficiale della manifestazione www.santannarresijazz.it ) e per l’eccezionale evento del  concerto di Giovanni Allevi ospite speciale del Festival ed appuntamento eccezionale della serata del 2 settembre.

Ai Confini tra Sardegna e Jazz
Dal 30 agosto all’8 Settembre 2019. Piazza del Nuraghe, Sant’Anna Arresi.
Nove giorni di concerti, inediti, esclusive e progetti originali.

Giovanni Allevi
2 Settembre 2019. Ore 21.30. Piazza del Nuraghe. Sant’Anna Arresi
Un’ inedito Allevi dentro la kermesse jazz più d’avanguardia del momento.

A PARTIRE DA GIOVEDI’ 8 AGOSTO SARA’ APERTA LA VENDITA DI BIGLIETTI E ABBONAMENTI.

Concerto barocco a cura della Cappella Musicale Costantina per la II Giornata delle Catacombe nella rassegna dedicata
L`eredità di Harlem al Giardino Corsini di Firenze, nell'ambito del NEW GENERATION FESTIVAL La Catskill Jazz
Concerto in spiaggia per il gruppo guidato dal cantante, regista e illustratore Dario Sansone. Prima
Sabato 7 settembre 2019 torna nel centro storico di Cagliari la settima edizione della manifestazione Cagliari
Sono 420 milioni – uno su cinque al mondo – i bambini che vivono in

Premio Internazionale Massimo Urbani, due giorni di concerti alla Rocca Borgesca

Il prestigioso concorso per solisti jazz alla sua XXIII edizione in due giorni di concerti alla Rocca Borgesca

Oltre 150 giovani jazzisti partecipanti, tre tappe3500 km percorsi23 musicisti semifinalisti e solo 10 talenti ad accedere alle serate finali del 29 e 30 giugno a Camerino presso la splendida Rocca Borgesca.

La 23^ edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani (PIMU), concorso per solisti jazz fondato dal talent scout e produttore discografico della Philology Records Paolo Piangiarelli, con la direzione artistica e organizzativa di Musicamdo Jazz, quest’anno gode della collaborazione del Comune di Camerino, della Regione Marche, dell’Università degli Studi di Camerino, di TAM – Tutta un’Altra Musica, di Marche Jazz Network, di I-JazzMIDJ, nonché del supporto di Nuoro Jazz, Fara Music Festival, Emme Record Label,
Torino Jazz Club, Alexanderplatz Jazz Club di Roma, Associazione Culturale OltreTromba Jazz Club di Poggiardo (LE). Dopo le tappe semifinali nelle città di Torino, Roma e Lecce (Poggiardo), il Premio Urbani giunge alle sue ultime battute nel weekend di fine giugno, quando torna nella città ducale, sede storica della competizione. I dieci finalisti a contendersi il titolo della XXIII edizione sono Andrea Cardone (sax alto), Federico Calcagno (clarinetto basso), David Stingaciu (sax alto), Antonio D’Agata (chitarra), Elias Lapia (sax alto), Vittorio Cuculo (sax alto), Matteo Zecchi (sax tenore), Mattia Parissi (pianoforte), Simona Trentacoste (voce) e Federica Lorusso (pianoforte) selezionata da Nuoro Jazz e finalista senza necessità di passaggio eliminatorio, così come previsto da regolamento.

presiedere la giuria tecnica della XXIII edizione il sassofonista Francesco Cafiso, già vincitore del Premio nel 2001, fiancheggiato anche dalla giuria critica formata dai giornalisti jazz delle maggiori testate nazionali di settore. Accanto al sassofonista Francesco Cafiso, presidente di giuria di questa edizione, anche il batterista Massimo Manzi, il contrabbassista Gabriele Pesaresi, il pianista Andrea Pozza, il sassofonista Maurizio Urbani, fratello di Massimo, Simone Graziano, musicista e presidente di MIDJ, Daniele Massimi, presidente di MusiCamDo Jazz, Enrico Moccia, direttore artistico Fara Music Festival.

Il concorso, che nasce con lo scopo di onorare la memoria del leggendario sassofonista romano e individuare giovani jazzisti emergenti, contribuendo allo sviluppo della loro carriera artistica, vedrà sabato 29 alle ore 21 l’esibizione dei finalistiaccompagnati da Andrea Pozza al pianoforte, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria. Domenica 30alle 21 nvece, dopo il concerto del vincitore, alle 21.30 sul palco salirà il quartetto di Francesco Cafiso.

I premi per i quali concorreranno i partecipanti sono: il Premio Internazionale Massimo Urbani, con la registrazione, il mixing e il mastering presso il Tube Recording Studio e la promozione e distribuzione di un album a cura della Emme Record Label; il Premio Nuovo IMAIE secondo il quale, in ottemperanza ai requisiti di assegnazione del contributo concesso all’organizzazione da Nuovo IMAIE, al musicista sarà organizzato un tour di 8 concerti nei 12 mesi successivi; il Premio della Critica, al musicista individuato da una giuria di giornalisti specializzati e direttori artistici; il Premio Social, al musicista più votato dal pubblico del web; le borse di studio per i seminari di Nuoro Jazz e Fara Music Summer School.

Tante le attività in programma nella due giorni. Dal laboratorio per bambini sul tema dell’improvvisazione alle ore 17.30, all’apericena in musica alle 19 con i prodotti del territorio sino alle jam session di mezzanotte.

In caso di pioggia gli eventi si svolgeranno presso l’Auditorium Benedetto XIII in via Le Mosse.

foto Mirko Sgalla Serata veramente eccezionale quella che si è svolta
Alla ricerca di sonorità che si perdono nel tempo e al recupero di ottoni, legni,
Concerto barocco a cura della Cappella Musicale Costantina per la II Giornata delle Catacombe nella rassegna dedicata
L`eredità di Harlem al Giardino Corsini di Firenze, nell'ambito del NEW GENERATION FESTIVAL La Catskill Jazz
Concerto in spiaggia per il gruppo guidato dal cantante, regista e illustratore Dario Sansone. Prima

Macerata Jazz Winter, Karima tra jazz, soul e canzone d’autore italiana

Continua la rassegna che porta il grande jazz al Teatro Lauro Rossi di Macerata. Per Macerata Jazz Winter infatti venerdì 22 febbraio arriva a teatro una delle voci più interessanti del panorama jazz contemporaneo.

Leggi tutto “Macerata Jazz Winter, Karima tra jazz, soul e canzone d’autore italiana”

"Marche in Atti" al Teatro Ferri di Montecassiano. È la volta di "Tre civette sul
Sembrava impossibile fare meglio del 3° posto dello scorso anno a Siracusa e invece è
Amicizia, amore per il territorio, per l’arte, per chi è in difficoltà. Sono questi i
Il 26 settembre apre a Macerata, in via Mattei 41, il primo ristorante Old Wild West
Il ritmo del respiro, passo dopo passo, nota dopo nota. Dopo il successo delle edizioni precedenti, “Il