Cultura a impatto zero: al via Suoni Controvento in Umbria

Dal 9 luglio all’8 settembre torna in Umbria Suoni Controvento, il festival di musica, teatro, danza e letteratura che porta tra la natura e nei borghi storici della regione l’arte all’insegna della sostenibilità.

Oltre 40 appuntamenti in 20 borghi umbri. Concerti di musica in alta quota, performance di teatro, spettacoli di danza e passeggiate letterarie con importanti scrittori italiani, ma anche gaming e incontri pensati per i più piccoli: sono oltre 40 gli appuntamenti che animeranno i 20 borghi coinvolti nell’ottava edizione di Suoni Controvento, la manifestazione promossa da Associazione umbra della canzone e della musica d’autore (AUCMA), associata AssoConcerti, con il sostegno del Ministero della Cultura, Regione Umbria, Fondazione Perugia e Fondazione Cassa di risparmio di Terni e Narni.

Continua la lettura di Cultura a impatto zero: al via Suoni Controvento in Umbria

HIV, in arrivo ulteriori nuovi farmaci a rilascio prolungato

Novità scientifiche e un nuovo approccio sempre più deciso della comunità scientifica, supportata dalle istituzioni e con il contributo della Community, verso una corretta informazione sulle malattie infettive trasmesse per via sessuale. È questo uno degli spunti principali della 16° edizione di ICAR – Italian Conference on AIDS and Antiviral Research https://www.icar2024.it/, che si tiene dal 19 al 21 giugno a Roma presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Centro Congressi Europa, Largo Francesco Vito, 1. Rinnovata sensibilità su questi temi, con la premiazione del concorso RaccontART, dove i giovani raccontano la prevenzione attraverso le loro opere video/fotografiche e grafiche.

Continua la lettura di HIV, in arrivo ulteriori nuovi farmaci a rilascio prolungato

L’architettura e le sue relazioni in un docufilm

Trascorsi oltre 60 anni di attività, IN/Arch guarda al futuro realizzando, grazie alla professionalità di ISPLORA, il docufilm “GUARDARE OLTRE. IN/Arch interpreta la cultura del progetto” che si pone l’obiettivo di porre l’attenzione sulla situazione attuale del panorama progettuale e architettonico italiano, raccogliendo l’eredità storica dell’Istituto Nazionale di Architettura e ampliandone lo sguardo in direzione del futuro.

Continua la lettura di L’architettura e le sue relazioni in un docufilm

Intelligenza artificiale, papa Francesco al Forum Intergovernativo del G7

Free public domain CC0 photo.

Gentili Signore, illustri Signori! Mi rivolgo oggi a Voi, Leader del Forum Intergovernativo del G7, con una riflessione sugli effetti dell’intelligenza artificiale sul futuro dell’umanità. “La Sacra Scrittura attesta che Dio ha donato agli uomini il suo Spirito affinché abbiano ‘saggezza, intelligenza e scienza in ogni genere di lavoro’ (Es 35,31)[1]”. La scienza e la tecnologia sono dunque prodotti straordinari del potenziale creativo di noi esseri umani[2]. Ebbene, è proprio dall’utilizzo di questo potenziale creativo che Dio ci ha donato che viene alla luce l’intelligenza artificiale. Quest’ultima, come è noto, è uno strumento estremamente potente, impiegato in tantissime aree dell’agire umano: dalla medicina al mondo del lavoro, dalla cultura all’ambito della comunicazione, dall’educazione alla politica. Ed è ora lecito ipotizzare che il suo uso influenzerà sempre di più il nostro modo di vivere, le nostre relazioni sociali e nel futuro persino la maniera in cui concepiamo la nostra identità di esseri umani[3]. Il tema dell’intelligenza artificiale è, tuttavia, spesso percepito come ambivalente: da un lato, entusiasma per le possibilità che offre, dall’altro genera timore per le conseguenze che lascia presagire. A questo proposito si può dire che tutti noi siamo, anche se in misura diversa, attraversati da due emozioni: siamo entusiasti, quando immaginiamo i progressi che dall’intelligenza artificiale possono derivare, ma, al tempo stesso, siamo impauriti quando constatiamo i pericoli inerenti al suo uso[4]. Non possiamo, del resto, dubitare che l’avvento dell’intelligenza artificiale rappresenti una vera e propria rivoluzione cognitivo-industriale, che contribuirà alla creazione di un nuovo sistema sociale caratterizzato da complesse trasformazioni epocali. Ad esempio, l’intelligenza artificiale potrebbe permettere una democratizzazione dell’accesso al sapere, il progresso esponenziale della ricerca scientifica, la possibilità di delegare alle macchine i lavori usuranti; ma, al tempo stesso, essa potrebbe portare con sé una più grande ingiustizia fra nazioni avanzate e nazioni in via di sviluppo, fra ceti sociali dominanti e ceti sociali oppressi, mettendo così in pericolo la possibilità di una ‘cultura dell’incontro’ a vantaggio di una ‘cultura dello scarto’.
Continua la lettura di Intelligenza artificiale, papa Francesco al Forum Intergovernativo del G7

Italia: Italia: 5 mete rurali a piccoli prezzi

In vacanza a prezzi accessibili senza rinunciare al viaggio in posti bellissimi: si può fare! Il segreto sta nel cercare mete alternative, lontane dalle destinazioni turistiche più inflazionate ma ricche paesaggi mozzafiato ed esperienze uniche. Agriturismo.it e CaseVacanza.it, i portali di Feries – leader italiano nella ricettività extralberghiera online – propongono una selezione di cinque idee di viaggio in Italia per un soggiorno indimenticabile a prezzi contenuti. Ce n’è per tutti i gusti: dalla Calabria (la regione con gli alloggi più economici) al Friuli-Venezia Giulia passando da Lazio, Marche e Abruzzo ogni regione offre infiniti spunti per una grande vacanza a piccoli prezzi.
Continua la lettura di Italia: Italia: 5 mete rurali a piccoli prezzi

Héxié Shèhuì: Societa’ Armoniosa

Il regime attuale  cinese contrappone al concetto di democrazia proveniente dall’Occidente  quello di Società Armoniosa ( in cinese  pinyin: héxié shèhuì,)

Il concetto fu già approvata nel corso del Congresso Nazionale del Popolo del 2005. Esso si pone come una concezione socio-economica che dovrebbe essere il risultato ultimo a cui la Cina dovrebbe  guardare. Innanzitutto essa tende a costruire il “Xiaokang”, un stato di benessere economico diffuso in tutto il paese. Ma non si limitata alla sfera economica ma mira a  estendersi a ogni aspetto della realtà sociale e instaurare una società  in cui tutti i gruppi e gli  individui  cooperino tutti per il bene di tutti. Una specie di “utopia “ che prende il posto di quella marxiana di una società senza classi in cui, cadute le catene dell’egoismo, tutti collaborino liberamente : ma la visione marxista si fondava   sulla lotta di classe che nel maoismo si tradusse nell’odio di classe portato fino ad estremi parossistici. Ma poi disse Deng Xiaoping : “ se il fine è quello di portare tutti al benessere non c’è nulla  di male se alcuni lo raggiungano prima degli altri e aiutano gli altri a raggiungerlo”: quindi la conclusione pratica fu “arricchitevi tutti, come meglio potete” . Ma nella Cina di oggi  le differenze economiche e quindi anche sociali  si approfondiscono  sempre di più: la Cina è diventata  il maggior mercato del mondo per i generi di lusso per una minoranza di privilegiati .

Continua la lettura di Héxié Shèhuì: Societa’ Armoniosa

News & Travel – giorno dopo giorno

Pin It on Pinterest