Archivi categoria: Viaggi

Italia: Italia: 5 mete rurali a piccoli prezzi

In vacanza a prezzi accessibili senza rinunciare al viaggio in posti bellissimi: si può fare! Il segreto sta nel cercare mete alternative, lontane dalle destinazioni turistiche più inflazionate ma ricche paesaggi mozzafiato ed esperienze uniche. Agriturismo.it e CaseVacanza.it, i portali di Feries – leader italiano nella ricettività extralberghiera online – propongono una selezione di cinque idee di viaggio in Italia per un soggiorno indimenticabile a prezzi contenuti. Ce n’è per tutti i gusti: dalla Calabria (la regione con gli alloggi più economici) al Friuli-Venezia Giulia passando da Lazio, Marche e Abruzzo ogni regione offre infiniti spunti per una grande vacanza a piccoli prezzi.
Continua la lettura di Italia: Italia: 5 mete rurali a piccoli prezzi

A spasso per il Mercato, alla Festa del Bio di Roma

Fino al 26 maggio al MAXXI di Roma. Oltre 60 produttori dei Mercati della Terra, dei Presìdi Slow Food e delle aziende biologiche del Lazio

Custodi di biodiversità, sostenitori dei metodi di produzione biologica, coltivatori rispettosi del suolo e delle risorse naturali: sono i produttori e le produttrici che da domani, sabato 25 maggio, animano il grande mercato di Anteprima Terra Madre e Festa del Bio, la tre giorni, organizzata da Slow Food Italia, Regione Lazio, Arsial e FederBio, vede 150 giovani attivisti di 30 associazioni della società civile confrontarsi su cibo, clima e bellezza futura.

Continua la lettura di A spasso per il Mercato, alla Festa del Bio di Roma

Artico Festival, dal 26 al 29 giugno 2024

Milioni di scintille illumineranno le quattro notti dell’ottava edizione di Artico Festival, che dal 26 al 29 giugno 2024 torna al Parco della Zizzola di Bra. I protagonisti delle prime due serate sono gli stand up comedian Giorgia Fumo e Sandro Cappai, mentre le serate di venerdì e sabato sono dedicate alla musica, con i live di Vasco Brondi, Ditonellapiaga, Lucio Corsi, Thru Collected e Napoli Segreta.

Per ognuno degli artisti in programma, la data ad Artico sarà l’unica in Piemonte quest’estate. La lineup di quest’anno, che sarà ulteriormente arricchita nelle prossime settimane, conferma l’obiettivo della manifestazione di proporre in ogni edizione una combinazione di esibizioni musicali e spettacoli comici di alta qualità, coinvolgendo talenti nuovi o già affermati, ma sempre eclettici e sorprendenti.

Artico Festival 2024 è organizzato dall’Associazione Culturale Switch On, in collaborazione con il Comune di Bra, con il contributo della Fondazione CRC nell’ambito del bando POP e con il sostegno di Nova Coop, dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Cambieri.it. L’artwork è a cura di Ortica Studio.

Mercoledì 26 giugno l’inaugurazione dell’ottava edizione è affidata a Giorgia Fumo, nota in tv per la sua presenza su Comedy Central, all’ultimo Festival di Sanremo e a Italia’s Got Talent. Con lo spettacolo Vita bassa il pubblico verrà condotto alla scoperta della vita dei millenials, i nuovi adulti che si barcamenano con le briciole lasciate dai loro predecessori. Il giorno successivo il protagonista è Sandro Cappai, co-fondatore del progetto Stand-up Comedy Sardegna, membro della redazione di Lercio.it e co-conduttore del podcast Tazza di caffè. Ad Artico porterà il suo nuovo show, Sandro Cappai Live.

Venerdì 28 e sabato 29, spazio alla musica: nella prima serata, Vasco Brondi porta a Bra una tappa del tour Un segno di vita, in cui il cantautore suonerà i suoi pezzi più recenti insieme a diverse canzoni contenute nell’album Costellazioni, del quale ricorre quest’anno il decennale. Con Lucio Corsi e con il suo inconfondibile glam rock in apertura, questa data di Artico si preannuncia come una delle più poetiche di sempre. In chiusura, il dj set è a cura dei Roero Tropical. Si cambia decisamente ritmo nella serata successiva: Ditonellapiaga, iconica e travolgente, farà ballare il pubblico del Parco della Zizzola al ritmo delle sue hit più recenti, tratte per la maggior parte dal suo nuovo album Flash, in uscita a maggio. All’inizio e alla fine della serata, Bra e Napoli saranno più vicine che mai, con i live dei Thru Collected e di Napoli Segreta.

Per tutto il corso delle serate sarà disponibile un’area food&beverage, con proposte adatte a ogni esigenza e le birre artigianali di DeLab Fermentazioni.

“Il tema scelto per questa ottava edizione, milioni di scintille, per noi ha diversi significati”, racconta Roberto Piumatti, presidente dell’associazione Switch On, che organizza Artico Festival. “Le scintille rappresentano l’entusiasmo che mettiamo in questo progetto noi organizzatori e quello del pubblico, che ci segue ormai da tanto tempo. Ma sono anche le nuove idee che si accendono, i talenti che si esibiscono sul palco, e l’atmosfera particolare che si crea ogni volta nel suggestivo scenario del Parco della Zizzola”.

“È un onore e un piacere ospitare l’ottava edizione di questo Festival che offre appuntamenti musicali e di intrattenimento comico di grande livello in una formula che piace al pubblico e che ben si presta alla location del Parco della Zizzola, un posto speciale della nostra città”, dichiara il sindaco di Bra, Giovanni Fogliato. “Artico è un apprezzato appuntamento fisso della stagione estiva braidese e per questo ringrazio gli organizzatori che sanno unire creatività e spirito d’impresa per mettere a punto un evento di chiaro successo che ‘produce’ cultura in molteplici forme e rende protagonisti i giovani”.

Festival dell’ukulele, 4 giorni, 40 artisti, 7 location

4 giorni, 40 artisti internazionali, 7 location: dal 30 maggio al 2 giugno, Monopoli diventa Monopolele. Per il terzo anno consecutivo, la città pugliese affacciata sul mar Adriatico diventa la protagonista del più grande festival di ukulele d’Italia, Monopolele – Ukulele Mediterranean Fest, organizzato da Voltare Pagina ETS, organizzazione senza scopo di lucro e patrocinato dal Comune di Monopoli e PugliaSounds, il progetto della Regione Puglia a sostegno degli operatori e degli artisti pugliesi del settore musicale. Una quattro giorni all’insegna della musica con performance live, concerti, jam session, workshop e street parade, tutti gratuiti, che coinvolgeranno artisti italiani e internazionali, residenti e turisti per animare i luoghi più iconici della città.

Il festival. Tra gli appuntamenti da non perdere, il concerto di Cathy Fink e Marcy Marxer, un duo straordinario e rappresentativo del miglior folk americano, insegnanti di musica di fama mondiale e musicisti vincitori del Grammy Award (1 giugno, Piazza Palmieri) e il concerto del Trio Mandili, gruppo musicale georgiano composto da tre ragazze, diventate famose grazie a un video musicale che ha raccolto oltre sette milioni di visualizzazioni, che eseguono canti polifonici accompagnate dal panduri, tradizionale strumento a corda georgiano (2 giugno, piazza Palmieri). Da segnalare anche l’Ukulele Beach Party, una festa in spiaggia con tantissimi musicisti diversi (30 maggio, Porto Rosso) e poi il Sinfonico Honolulu, l’orchestra con undici ukulele capace di trasportare chi la ascolta in tre epoche diverse (31 maggio, piazza Palmieri). Tra gli eventi, anche Organetto a cUkù, il progetto che vede protagonisti un ukulele e un organetto, due strumenti che fanno parte di due tradizioni popolari molto distanti (hawaiana la prima e europea la seconda), insieme per creare qualcosa di nuovo. Alla musica, saranno accompagnati balli semplici, usati come strumenti di aggregazione e inclusione grazie al progetto Bib Bafolk (2 giugno, chiesa di San Pietro).

“Entusiasta del parterre stellare presente quest’anno al Monopolele Festival – commenta Salvo McGraffio, che insieme a Mauro Minenna organizza il festival – Saranno presenti musicisti di caratura internazionale, di straordinaria bravura tecnica, espressione di almeno dieci culture musicali diverse. Nel nome dell’inclusività, peculiarità di questo festival, quest’anno abbiamo aperto ad altri strumenti cordofoni come il Guembri africano, l’Ukulele tahitiano e il Panduri georgiano e la cosa ci riempie d’orgoglio”.

Countryside of Philadelphia: gli eventi clou

Chester County Balloon Festival

Il Countryside of Philadephia sarà il luogo da visitare durante la stagione estiva, quando i cieli più luminosi dell’anno brilleranno giorno e notte. Maestose mongolfiere e storici elicotteri prenderanno il volo insieme ai giochi d’acqua delle più spettacolari fontane degli Stati Uniti per estasiare i visitatori e rinfrescare le calde serate estive.

La stagione più attesa prenderà il via quando le mongolfiere riempiranno i cieli in occasione del Chester County Balloon Festival, in programma nel fine settimana dal 14 al 16 giugno.

Durante il Balloon Festival, il cielo si colorerà di variopinte mongolfiere di ogni forma e dimensione. Il festival inizierà venerdì 14 giugno con il Friday Night Glow e continuerà sabato 15 e domenica 16 giugno, offrendo bancarelle di articoli di artigianato e di street food, spettacoli pirotecnici, giri in mongolfiera e musica dal vivo.

Il fine settimana seguente, sabato 22 giugno, sarà il turno del Family Fest promosso dall’American Helicopter Museum & Education Center, dove food truck e una birreria all’aperto intratterranno gli ospiti mentre attendono il loro turno per salire a bordo degli imponenti elicotteri ospitati dal museo.

Le feste continueranno per tutta la stagione estiva presso i Longwood Gardens dove ha luogo il celebre Festival of Fountains nel Main Fountain Garden.

Dal 9 maggio fino al 27 ottobre 2024, infatti, le fontane danzeranno nuovamente, librandosi fino a 175 piedi e mettendo in scena scenografici spettacoli serali e giochi d’acqua di unica bellezza.

Sono inoltre previsti sei spettacoli speciali che combineranno fuochi d’artificio e spettacolo delle fontane nelle seguenti date: 3 luglio, 20 luglio, 10 agosto, 1 settembre, 28 settembre e 13 ottobre.

Visitare il sito BrandywineValley.com per l’elenco completo degli eventi, delle sistemazioni e dei ristoranti disponibili nella regione del Countryside of Philadelphia.

A Madeira per la Festa dei Fiori

Per celebrare la Primavera e le esuberanti fioriture tipiche del periodo, ogni anno a Funchal si svolge la Festa dei Fiori (02-26 maggio 2024). Da quasi quarant’anni, la regione autonoma del Portogallo si trasforma in un museo naturale a cielo aperto dove i fiori prendono vita: danzano, si muovono, assumono forme inedite e spettacolari. Marciapiedi ricoperti di fiori, muri che raccontano la bellezza e la speranza, donne e uomini che imitano la natura, mercati ed esposizioni totalmente dedicati alla flora: questo è il Festival dei Fiori di Funchal.

I festeggiamenti cominciano il sabato, quando migliaia di bambini vestiti a festa accorrono in Piazza do Município, per partecipare alla costruzione di un murale di fiori – il Muro da Esperança (della Speranza). Il giorno seguente, decine di carri allegorici, adornati da una miriade di fiori tipici dell’isola, riempiono l’aria di dolci e meravigliosi profumi – è il grande corteo del Fiore.

Nel frattempo, mentre gli artisti di Madeira si dedicano alla confezionamento di indimenticabili tappeti floreali, poi strategicamente esposti per le strade, si organizzano concorsi di decorazione delle vetrine. Nei giorni successivi, fino a fine mese, tra le strade e le piazze della capitale si tengono una serie di concerti, balli e spettacoli che trasformano il centro cittadino in caleidoscopio di colori.

Festa dei Fiori di Madeira

Per godere di questo spettacolo, un suggerimento è soggiornare in centro in una dimora storica. Barceló Funchal Old Town si trova vicino alla Cattedrale di Funchal e all’Avenida do Mar, nel cuore della città. Il nuovo Hotel a 5 Stelle (inaugurato nel 2023) è unico non solo per la sua posizione privilegiata ma anche per la splendida architettura e il design degli interni. Si tratta di uno dei più complessi progetti di riqualificazione urbana realizzati da Barceló Hotel Group, in cui diversi edifici storici sono stati recuperati e trasformati in un elegante hotel a 5 stelle, che mira a diventare la migliore struttura ricettiva urbana della capitale dell’isola di Madeira.
Il progetto di restauro è riuscito a unire sei edifici del XVII secolo nel centro storico della città, mantenendo le facciate originali e gli antichi pavimenti interni. Situati in Rua da Alfandega, la via commerciale più importante, uno di questi edifici era la sede della fabbrica Oliveira Bordados Enmaderienses, mentre un altro apparteneva alla famiglia Blandy, ovvero il più importante produttore di vino di Madeira.
L’hotel Barceló Funchal Oldtown ha 111 camere e un’offerta gastronomica di alta qualità che si può gustare nel ristorante à la carte A Bordadeira, anch’esso ispirato alla tradizione del ricamo di Madeira. Inoltre, in un contesto estremamente contemporaneo e accogliente, gli ospiti possono godersi una squisita colazione secondo il concetto B-LikEat, basato su alimenti biologici, stagionali e di prossimità.
Seguendo il concetto di “All day dining”, il ristorante dell’hotel Noz Café si distingue per la sua favolosa terrazza all’aperto, mentre l’elegante lobby bar offre la possibilità di godere di un’atmosfera calda e rilassante sorseggiando gli originali cocktail che compongono il ricco menu. Infine, il rooftop bar B-Heaven, situato sul tetto dell’hotel, accanto alla piscina, a un solarium e con una spettacolare vista sul mare, è uno dei fiori all’occhiello e il luogo perfetto per gustare un drink accompagnato da uno snack.