Treno Storico per visitare Il Magico Paese di Natale di Govone

C’è un modo davvero unico per partecipare all’evento Il Magico Paese di Natale di Govone. Un viaggio speciale e indimenticabile per tutta la famiglia, a bordo di un Treno Storico che per l’occasione si popola di personaggi a tema natalizio offrendo ai suoi passeggeri un’esperienza assolutamente originale. È lo storico treno con carrozze centoporte originario degli anni ’20 che, grazie all’accordo tra Fondazione Ferrovie dello Stato e Regione Piemonte, ritorna per questa 13^ edizione proponendo due corse straordinarie con partenza da Torino e Milano interamente dedicate alla manifestazione.

Due le date da annotare in calendario: domenica 17 novembre per il viaggio con partenza da Torino (ore 9.50), durante il weekend di apertura de Il Magico Paese di Natale, e domenica 22 dicembre, ultima giornata dell’evento in cui è programmato il viaggio da Milano (ore 8.15). Entrambe le tratte prevedono l’arrivo alla stazione di Motta di Costigliole (CN), dove un bus-navetta accompagnerà i visitatori direttamente a Govone, con un breve trasferimento di 15 minuti, sia in andata che in ritorno. Il Treno Storico de Il Magico Paese di Natale offre l’opportunità di raggiungere in modo alternativo l’affascinante borgo nel cuore del Roero, aggiungendo al fascino di un mezzo storico, il più amato dai bambini, il piacere di un intrattenimento a tema. Le carrozze anni ‘20, infatti, frequentate da elfi e personaggi magici, si animano fra musiche natalizie, racconti a tema Natale e una piccola colazione a base di dolci tipici dell’azienda Amaretti Virginia durante il percorso di andata, mentre un rilassante aperitivo in musica ravviva il ritorno, proponendo la degustazione delle bollicine del Consorzio dell’Asti DOCG e dei prodotti Valgrana; oltre all’acqua Levissima presente durante i viaggi. I biglietti per partecipare al viaggio in Treno Storico sono acquistabili direttamente dal sito web de Il Magico Paese di Natale e includono servizi come le guide storiche a bordo, il trasferimento in bus-navetta per/da Govone, l’ingresso alla Casa di Babbo Natale, un gustoso pranzo alla Locanda de Il Magico Paese di Natale nonché l’animazione dedicata e l’assicurazione. Un programma completo per vivere un’intera giornata che profuma di Natale, alla scoperta del Mercatino più grande d’Italia, con ben 117 espositori provenienti da tutta la penisola, in gara per il titolo di European Best Christmas Markets 2020, ma anche la mostra dedicata al Presepe “Adeste Fideles”, il Festival del Cibo con gli show cooking stellati dal tema “narrazione e degustazione”, gli appuntamenti teatrali e i caratteristici Christmas Carolers.

Con oltre 200.000 visitatori, Il Magico Paese di Natale è un evento natalizio che si distingue anche per le sue dimensioni, coinvolgendo l’intero borgo di Govone. Rappresenta inoltre un’opportunità unica per visitare un luogo identificato da ben due siti decretati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità: il Castello di Govone, l’antica residenza sabauda che per l’occasione ospita la famosa Casa di Babbo Natale, e il paesaggio vitivinicolo Laghe – Roero e Monferrato, un panorama di colline ricoperte da vigneti a perdita occhio, fra piccoli borghi e suggestivi castelli.

Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania
Dalla variante classica a quella animata, passando per la sua rappresentazione più contemporanea e popolare,

Il Mercatino di Natale di Francoforte? Perché no

Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania e si sviluppa dalla zona dell’Haptwache, prosegue lungo il Römerberg, la parte antica della città, fino ad arrivare alle rive del fiume Meno. È in questo mercatino che si trova il più grande albero di Natale della Germania, collocato proprio di fronte al Römer, l’antico comune della città.

In termini di numero di visitatori e dimensioni, il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più grandi mercati di Natale di tutta la Germania. Le decorazioni elaborate, la creatività degli stand, gli scorci panoramici sul Römerberg si combinano anche per renderlo uno dei più caldi e ricchi d’atmosfera.

L’aria frizzante dell’inverno si riempie del profumo del vin brulé, delle caldarroste, delle mele al forno e e si mescola alla fragranza degli aghi di pino. Questo periodo è anche il momento ideale per lasciarsi ispirare da idee per regali unici o riscoprire le tradizioni natalizie.

Altro punto focale del Mercatino di Natale di Francoforte è lo stand di legno a forma di casa tradizionale che viene eretto tutti gli anni sulla Paulsplatz e dove i visitatori possono trovare idee regalo realizzate con miele e cera d’api naturale.

Una tradizione moderna più recente è il “Rosa Weihnacht“ (il Natale Rosa) sulla Friedrich-Stoltze-Platz, un’area della città dedicata alla comunità LGBT. Questo mercato con stand costruiti in legno offre ai visitatori un mix di golosità tradizionali e moderne, come zuppe casalinghe e biscotti allo zenzero appena sfornati, ma anche cocktail.

La particolarità del mercatino di Francoforte è di aver conservato il legame con gli artigiani locali. Dato che per anni non sono stati ammessi artigiani provenienti da fuori regione, si è salvaguardato il valore delle lavorazioni locali. Quindi anche oggi gli oggetti che si trovano esposti sulle bancarelle degli stand, sono realizzati localmente e sono i migliori. Ad esempio, si dice che i giocattoli del mercatino di Francoforte siano i più belli, dal cavallo a dondolo ai pupazzi di tela, passando per i carri in legno. Addirittura, una volta, i genitori di Francoforte compravano i giocattoli solo in questo mercatino annuale.

Nei locali e ristoranti situati intorno al mercato è possibile fare una sosta golosa e gustare piatti tradizionali rivisti in chiave moderna. Da non perdere assolutamente l’occasione di sorseggiare una tazza di vino caldo speziato mentre ci si gusta un “Bethmännchen”, famosa delizia di mandorle e marzapane di Francoforte, concludendo la visita con una crociera di Natale sul fiume Meno.

 

Quest’anno l’apertura ufficiale del Mercatino di Natale di Francoforte sarà il 25 novembre alle 5 del pomeriggio e si protrarrà fino al 22 dicembre. Gli orari di apertura sono dal lunedì al sabato dalle 10 alle 21, mentre la domenica dalle 11 alle 21.

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.frankfurt-tourismus.de

 

Per chi vuole essere comodo e trendy anche durante le festività Natalizie, ELLESSE propone sneakers
C’è un modo davvero unico per partecipare all’evento Il Magico Paese di Natale di Govone. Un
Dalla variante classica a quella animata, passando per la sua rappresentazione più contemporanea e popolare,

Auto elettrica gratuita a settembre e ottobre con Alpine Green Experience

Alpine Green Experience (www.alpinegreenexperience.it), progetto che nasce dall’idea di coinvolgere l’ospite in un percorso virtuoso che fa della mobilità sostenibile il modo migliore per visitare la Valle d’Aosta, propone un’offerta dedicata all’inaugurazione della mobilità sostenibile applicata al mondo dell’ospitalità in Valle.

L’offerta di lancio del progetto Alpine Green Experience prevede l’uso gratuito dell’auto elettrica BMW i3, in abbinamento al soggiorno in una delle 18 strutture partner del progetto, dal 1° settembre al 31 ottobre 2019.

Alpine Green Experience nasce grazie a una visionaria intuizione di Andrea Celesia, proprietario dell’Eco Wellness Hotel Notre Maison di Cogne. Oggi il progetto viene esteso a 18 tra le migliori strutture ricettive della Regione che hanno unito le forze dando vita a una collaborazione che consente agli ospiti italiani e internazionali di intraprendere un viaggio green in tutta la Valle d’Aosta. Alpine Green Experience offre, in abbinamento ai servizi alberghieri, un’autovettura elettrica BMW i3 che potrà essere ritirata presso l’Aeroporto di Torino Caselle o presso le Stazioni ferroviarie di Torino Porta Susa e Porta Nuova, per raggiungere la Valle e spostarsi durante il soggiorno vivendo l’emozione della guida elettrica completamente sostenibile e apprezzandone il silenzio. Attraverso questo progetto gli ospiti potranno cogliere sin dal loro arrivo a Torino l’importanza che gli operatori turistici della destinazione danno alla salvaguardia e alla valorizzazione dell’ambiente.

Il progetto Alpine Green Experience è pronto per accogliere gli ospiti da tutto il mondo nelle strutture alberghiere dislocate in alcune delle più rinomate destinazioni della Valle d’Aosta.

AostaChambre d’hôtes Maison BondazHotel Duca di Aosta & ristorante Giuliani al Duca e Omama
CerviniaLes Neiges d’Antan
ChampolucHotel Castor
CogneEco Wellness Hotel Notre Maison, Hotel e Restaurant La Barme e Residence Château Royal
Courmayeur: Au Coeur des Neiges – Chalet ResortHotel BerthodHotel Cresta et DucHotel Gran BaitaHotel Pavilion e Hotel Svizzero
Gressoney: Romantic Hotel Jolanda Sport
La ThuileHotel Le Miramonti
Saint-VincentBest Western Plus Hotel Alla Posta e Hotel Au Soleil

L’offerta di lancio è valida dal 1° settembre al 31 ottobre 2019 e prevede l’uso gratuito della vettura elettrica BMW i3 in abbinamento ai servizi alberghieri offerti dalle strutture sopra citate. L’offerta è soggetta a disponibilità di autovetture elettriche.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni consultare il sito www.alpinegreenexperience.it

Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania
Il cielo stellato incanta l’umanità dalla notte dei tempi. Cosa c’è di più bello di

San Lorenzo: in barca sotto le stelle

Il cielo stellato incanta l’umanità dalla notte dei tempi. Cosa c’è di più bello di una notte d’estate? Agosto è il mese migliore per osservare limpidi panorami stellati, soprattutto in prossimità del 10 di agosto quando si possono avvistare le Perseidi o Lacrime di San Lorenzo, le stelle cadenti, in realtà una pioggia di meteore che ogni anno toccano la nostra atmosfera nelle notti tra il 12 e il 13 agosto.

Ma quali sono le altre stelle che è possibile vedere ad agosto? Sailogy, piattaforma online di noleggio barche in tutto il mondo, dal Mediterraneo ai Caraibi, con una flotta di oltre 22,000 imbarcazioni tra barche a vela, barche a motore, catamarani e caicchi suggerisce alcune mete costiere al largo delle quali si possono osservare le costellazioni del nostro emisfero. Il luogo ideale è sicuramente a largo della costa, in mezzo al mare, dove il contatto con la natura è totale e l’oscurità che ti avvolge mette in risalto la luminosità del cielo.

L’Orsa Maggiore e l’Orsa Minore

Forse non in tanti conoscono la storia dell’Orsa Maggiore, tra i gruppi di stelle più conosciuti. Sono due i miti legati alla sua nascita, ma il più accreditato racconta la storia della ninfa Callisto, bellissima e devota seguace di Artemide, che venne sedotta da Zeus. Quando Era venne a conoscenza del tradimento del re degli dei, trasformò la ninfa e il piccolino nato dalla relazione, Arcade, in due orsi. Artemide e Zeus, mossi a pietà decisero di trasformare i due sventurati in due costellazioni, l’Orsa Maggiore e l’Orsa Minore. Un luogo incantevole dal quale vedere queste stelle è sicuramente al largo della Sardegna del Sud, qui sarà più facile immergersi nella natura incontaminata, lontani dalle luci artificiali della movida della Costa Smeralda.

Cassiopea

Poco distante dell’Orsa Maggiore si trova un’altra costellazione tipica dei nostri cieli: Cassiopea, l’asterismo identificato con la vanitosa moglie del re di Etiopia, Cefeo. Un giorno la regina, mentre era intenta a pettinarsi i lunghi capelli ricci, aveva osato dichiararsi più bella delle Nereidi, scatenando l’ira delle divinità. Le ninfe del mare, offese per la tracotanza della donna, si rivolsero a Poseidone perché venisse adeguatamente punita e così, Cassiopea, trasformata in costellazione, venne condannata a ruotare per l’eternità intorno al polo nord senza potersi mai riposare. Questa particolare collocazione nella volta celeste la costringe ad assumere periodicamente una posizione capovolta, l’adeguata punizione per la sua vanità. Un luogo perfetto per vedere queste stelle dal mare può essere la Croazia, grazie alle sue insenature e alle sue rade appartate dove isolarsi e osservare con tranquillità il cielo, lontano da fonti luminose.

La via Lattea

 

Restando sempre nei nostri cieli, d’estate è possibile vedere con chiarezza anche la Via Lattea, la galassia a cui appartiene il sistema solare. Secondo la mitologia classica, questo ammasso di stelle nasce da uno schizzo di latte che fuoriuscì dal seno di Era. Infatti, Zeus, approfittando del sonno della moglie, attaccò al seno Eracle, il figlio avuto con Alcmena, perché solo così il bambino avrebbe potuto diventare immortale. Il piccolo però, avvicinato al seno della dea, si attaccò con troppa foga, facendo schizzare parte del latte verso il cielo, creando così di fatto la Via Lattea, che divenne la strada percorsa da tutte le divinità per raggiungere il palazzo reale. Questa galassia è visibile in modo molto nitido nei nostri cieli d’estate, anche grazie alla sua intensa luminosità. Un luogo dal quale osservarla potrebbe essere al largo di qualche isola del Mediterraneo come le Eolie, dove il blu scuro del cielo si fonde con quello del mare, mettendo in risalto le stelle del firmamento.

Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania
Alpine Green Experience (www.alpinegreenexperience.it), progetto che nasce dall’idea di coinvolgere l’ospite in un percorso virtuoso che