Pitchup.com, piattaforma di instant booking per le vacanze outdoor leader in Europa, propone tante soluzioni a portata di click per lasciarsi ispirare dal turismo en plein air. Destinazioni da sogno e a “impatto zero” dove fare escursioni, immergersi nella natura e vivere un’esperienza unica, all’insegna dell’aria buona e del cibo genuino.

La passione per la buona tavola è sempre stata un tratto tradizionale del Belpaese, e pare anche che l’interesse verso il turismo enogastronomico sia aumentato, anche durante la pandemia. Se prima del Covid era importante nella scelta della meta di viaggio per il 59% degli italiani, nel 2021 il dato è arrivato al 71% e riguarda tutte le generazioni[1]. Inoltre, i dati confermano che la pandemia ha modificato anche le scelte del consumatore verso una maggiore voglia di vivere da protagonista le proprie esperienze di viaggio, a diretto contatto con la natura.

Con le vacanze pasquali alle porte, aumenta la voglia di assaporare piatti semplici e autentici della nostra tradizione, magari bevendoci sopra un po’ di buon vino. E perchè non approfittare per farlo lontano dalla routine cittadina per qualche giorno? Pitchup.com, propone una selezione di campeggi alla scoperta del turismo enogastronomico italiano.

Ecco un po’ proposte consigliate da Pitchup.com: campeggi immersi nella natura, ciascuno pronto a offrire esperienze enogastronomiche esclusive, per una fuga pasquale all’insegna di relax e buona tavola!

Campeggio Cascina Ballarin (Piemonte)

 

Il Campeggio Cascina Ballarin è una struttura per famiglie situata accanto ad un vigneto che offre agli ospiti la possibilità di provare ottime degustazioni. Con un tragitto di pochi minuti in auto si possono raggiungere i villaggi di Barolo e La Morra, che sono parte della zona vinicola piemontese delle Langhe-Roero e Monferrato, riconosciuta dall’UNESCO. Gli ospiti possono anche dare un’occhiata ravvicinata alle tecniche della viticoltura e sono invitati a prendere parte ai lavori sulle vigne in primavera/estate e al raccolto autunnale. Oltre al vino, però,  c’è molto altro: si può fare un emozionante tour in elicottero o visitare la località di Alba, che dista solo 15 minuti dalla struttura. Il cibo? Può essere preparato autonomamente o si può decidere di farsi coccolare nei ristoranti e nelle trattorie vicine

 

Campeggio Giglio (Lombardia)

 

Il Campeggio Giglio, affacciato sulle romantiche sponde del lago di Garda e a solo un’ora di auto dalla città di Brescia, offre non solo viste mozzafiato, ma anche la tranquillità tipica delle piccole località lacustri e la possibilità di assaggiare nel suo ristorante-trattoria i piatti caldi e i prodotti della tradizione come, ad esempio, un’ottima selezione di salumi. In loco anche un’area barbecue e la possibilità di noleggiare biciclette o di organizzare una gita a cavallo grazie alla collaborazione di un maneggio locale.

 

Gelindo dei Magredi (Friuli Venezia Giulia)

 

Gli ospiti Gelindo dei Magredi si ritroveranno in uno splendido agriturismo, immerso nel verde della natura che circonda Pordenone. La struttura è dog friendly e offre ai suoi visitatori gli spazi ampi e i sapori tipici della campagna, anche grazie al ristorante in loco. Le attività offerte dalla struttura sono le più disparate: corsi di cucina (anche per bambini!), passeggiate a cavallo o in carrozza e, con soli 15 minuti di camminata, si può raggiungere il suggestivo lago del Torrente Meduna.

 

Montaioncino (Toscana)

 

La Tenuta di Montaioncino, un’azienda agricola con vigneto a 45 minuti da Firenze, è un paradiso per chi ama l’ambiente rurale, ma, allo stesso tempo vuole esplorare i dintorni: la struttura si trova infatti a 5 minuti dal paesino di Pozzale e 10 minuti dalla stazione ferroviaria di Empoli. Chi soggiorna al Montaioncino troverà nelle vicinanze molti vigneti, tenute e cantine vinicole. La più vicina è la Tenuta Forconi, a 10 minuti in auto da Montaioncino, ma anche in loco si potrà vivere l’esperienza della degustazione e della visita ai vigneti, per un viaggio completo dalla vite, al vino. Per chi desidera, si possono acquistare vini e l’olio di oliva prodotti nella tenuta, direttamente in struttura.

 

Azienda Agricola La Campana d’Oro (Toscana)

 

L’Azienda agricola La Campana d’Oro sorge in un podere appartenente a un’antica fattoria ottocentesca, ora convertita in agriturismo con birrificio. In loco avviene l’intero processo produttivo della birra, dalla semina del grano all’imbottigliamento del prodotto finale, e gli ospiti possono osservarne lo svolgimento partecipando a un tour del birrificio e degustare la vasta gamma di birre, accompagnate da assaggi di prodotti locali. Chi soggiorna presso la struttura può decidere di cenare in loco, oppure avventurarsi a Bibbiena, distante solo 2 km. Poco distanti dalla struttura anche il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il Monastero di Camaldoli e il Castello di Poppi; E, per gli appassionati, è possibile organizzare un’uscita con un esperto locale per andare alla ricerca di tartufi.

 

Agriturismo Duca di Castelmonte (Sicilia)

 

Gastronomia d’eccellenza. La Sicilia attira da sempre turisti da tutto il mondo in cerca delle migliori prelibatezza locali: Duca di Castelmonte, a pochi minuti d’auto da Trapani, è la destinazione perfetta per una fuga all’insegna della cucina più autentica. Le migliori specialità locali fatte con prodotti genuini: la fattoria e l’orto privato garantiscono piatti tradizionali siciliani a Km 0. Per una gita nei dintorni, è possibile noleggiare le biciclette e raggiungere le spiagge, il castello e il centro storico di Trapani.

 

Agriturismo La Petrosa (Campania)

Questo grazioso agriturismo rurale in Campania, a 15 minuti di macchina da Ceraso, fa parte di una vasta tenuta agricola che copre un’area di circa 50 ettari, ricca di ulivi, frutteti, campi di grano e orti. Nell’azienda agricola si producono anche formaggio, uova e carne, in vendita presso il negozio in loco, insieme a una vasta gamma di frutta fresca e verdura, olio d’oliva, marmellate, pane fresco e altri prodotti. Il ristorante offre una selezione di invitanti piatti tradizionali, creati con prodotti della fattoria e serviti sulla terrazza all’aperto per ammirare lo splendido panorama. Per smaltire qualche caloria, si può scegliere di fare una passeggiata intorno al parco e lungo il fiume Palistro che attraversa la struttura. In alternativa, è possibile organizzare tornei di bocce o ping-pong, sessioni di tiro con l’arco o noleggiare biciclette per pedalare lungo i sentieri locali.

Cirelli Farm Glamping (Abruzzo)

Sarà per il panorama mozzafiato, sarà per il vino che scorre a fiumi, ma l’atmosfera che si respira alla Cirelli Farm Glamping è proprio inebriante. Si nota già percorrendo il viale di ghiaia bianca all’ingresso, fiancheggiato da vigneti e alberi di ulivo: in quest’azienda vinicola abruzzese, immersa nella pace di antichi uliveti biologici, la parola d’ordine è relax! La famiglia Cirelli non mancherà di dare agli ospiti un caloroso benvenuto in quest’angolo di paradiso, dove vi aspettano l’ombra degli ulivi, la natura incontaminata, un piccolo orto e diversi animali. Nonostante la sensazione sia quella di trovarsi in mezzo alla natura selvaggia, le comodità non mancano di certo. Le tende safari in legno sono dotate di bagno privato con acqua calda, WC e doccia, e arredi moderni che includono un letto matrimoniale e un letto singolo soppalcato. Le unità dispongono di riscaldamento e aria condizionata o scaldaletto e coperte per le notti più fredde. Il Centro Visite Oasi WWF Calanchi di Atri dista soli 15 minuti di auto e c’è un itinerario pedonale ad accesso gratuito che attraversa i Calanchi della riserva, con il Mare Adriatico da un lato (a 12 chilometri) e il Gran Sasso D’Italia dall’altro (a 73 chilometri).

Di IN DIES