Sharjah ospite d’onore al Salone del Libro di Torino 2019

Capitale culturale degli Emirati Arabi Uniti, la città ricca di storia presenterà a Torino 40 titoli arabi inediti tradotti dall’arabo in italiano, per promuovere la bellezza della conoscenza e lo scambio tra culture

Indiscussa capitale culturale degli Emirati Arabi Uniti, Sharjah promuove la tradizione Emiratina ed araba attraverso la partecipazione, come ospite d’onore, al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 9 al 13 maggio 2019.

La città di Sharjah presenterà a Torino 57 titoli tradotti dall’arabo in italiano, per promuovere la bellezza della conoscenza e lo scambio tra culture. Presso lo stand di Sharjah, sarà inoltre possibile vivere una vera e propria esperienza immersiva nelle consuetudini locali, grazie alla presenza di artigiani e musicisti e alla degustazione dei cibi tradizionali degli Emirati Arabi Uniti.

Nel 2019 Sharjah è stata nominata dall’UNESCO Capitale Mondiale del libro, come riconoscimento per il suo ruolo prominente nella diffusione della letteratura, per l’instancabile incoraggiamento alla lettura anche nei più giovani e per la promozione della conoscenza come strumento per il dialogo tra i popoli. La nomina da parte dell’Unesco segue un ricco programma meritevole di riconoscimento internazionale.

Sharjah ospita infatti numerosi eventi e manifestazioni culturali quali il Salone Internazionale del Libro di Sharjah, lo Sharjah Children Reading Festival, la Sharjah Biennal, importante fiera d’arte giunta alla 14esima edizione, gli Sharjah Heritage Days e lo Sharjah Light Festival. Incoronata nel 1998 capitale culturale dei Paesi Arabi e nel 2014 capitale della cultura islamica, Sharjah è un riferimento imprescindibile per artisti, scrittori e intellettuali del mondo arabo, con la convinzione che lo scambio tra culture possa restaurare l’unità tra i popoli e promuovere ideali di umanità che sono stati smantellati dall’estremismo e dall’odio.

L’appuntamento con il Salone del Libro sarà preceduto da un’importantissima anteprima venerdì 3 maggio: a Palazzo Madama verrà presentato il libro “Sharjah. Memorie di un emiro illuminato” direttamente dall’autore Sua Altezza Sheikh Dr.Sultan bin Muhammad Al Qasimi. Uomo di profondissima cultura e grande carisma, lo Sceicco Al Qasimi ha trasformato Sharjah in un centro moderno e brillante, il faro intellettuale degli Emirati Arabi.

Sharjah è un gioiello ricco di storia incastonato lungo la costa che si affaccia sul Golfo Arabico a Ovest e sul Golfo dell’Oman a Est. Dalle lunghe spiagge dorate alle alte dune del deserto, con le sue atmosfere da mille e una notte, l’emirato di Sharjah si distingue per essere un crocevia culturale, un luogo dove arte, scienza e storia dialogano sotto la guida illuminata di Sua Altezza Sheikh Dr.Sultan bin Muhammad Al Qasimi, membro del Consiglio Supremo degli Emirati Arabi Uniti ed Emiro di Sharjah.

Durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, diversi saranno gli incontri e gli appuntamenti per scoprire l’industria editoriale di Sharjah, per approfondire il ruolo delle donne nel panorama letterario – con le scrittrici Sahla Ghabish, Sheikha al-Muthairi e Valeria Parrella in dialogo con Lucia Sorbera -, o ancora per parlare della tradizione poetica araba con lo scrittore Sultan al Ameemi e la poetessa Khulood Almualla. Una polifonia di voci, tra cui spiccano anche i nomi di: Habib Yousef Adallah Al Sayegh, Presidente della “Union of the Emirates Writers and Authors”, Nasser Al Dhaheri, giornalista del “Al-Ittihad Newspaper”, lo storico Dr. Hamad bin Saray, vincitore nel 2012 del “Best Emirati Book” al Sharjah Book Fair, infine il regista e attore Dr. Habib Ghaloom.

 

Si chiude lunedì 18 novembre 2019 la XXI edizione di scrittorincittà, dedicata al tema Voci.
Maxi installazioni fotografiche, performance di danza e una mostra con 15 scatti d’autore per combattere
La 35esima edizione del Lovers Film Festival avrà luogo a Torino dal 30 aprile al