Archivi tag: infanzia

Festival di Letteratura per l’Infanzia Stacciaminaccia, un weekend ricco di esperienze creativ

Gran debutto per il Festival di Letteratura per l’Infanzia – Stacciaminaccia nelle sue prime giornate e che si appresta a far vivere un weekend (4 e 5 giugno) ricco di esperienze creative per bambini e famiglie.

“Siamo orgogliosi di presentare un programma così ricco e qualificato per questa V edizione – sottolinea l’Assessore alla Cultura Ubaldo Ragnoni – inaugurato da tanti bambini felici a cui abbiamo dedicato l’anteprima in biblioteca con le letture della buona notte grazie alle volontarie e ai volontari di Nati per Leggere e con Franca Zagatti, di Des, Associazione Nazionale Danza Educazione Società, che nelle sue tre date del tour italiano, ha scelto Fermignano come tappa per portare avanti la promozione della funzione pedagogica e formativa della danza in ambito educativo e sociale. Quest’anno celebriamo il tema del corpo e le sue storie, e tutto ciò che può esprimere, e promuoviamo l’educazione al movimento attraverso cui interpretare l’inclusione sociale e dare voce all’identità dei bambini e ragazzi in uno scenario, post pandemia, che ancora risente di effetti sia fisici che emotivi”.

Sabato 4 giugno è la giornata clou del Festival tra attività laboratoriali e spettacoli a teatro: si comincia alle ore 12.30 all’Istituto scolastico Donato Bramante per salutare a passo di danza, grazie all’associazione culturale Indipendance, l’anno scolastico con ə bambinə della scuola primaria.

“Quest’anno – dichiara l’Assessora agli Eventi e alle Politiche Educative Monica Scaramucci – abbiamo avuto l’opportunità di avviare una collaborazione con l’Istituto Comprensivo Donato Bramante: i bambini della classe quinta della scuola primaria capoluogo e Calpino, daranno vita a un flash mob che rappresenta un augurio, non soltanto di vivere le vacanze estive in modo ludico ma di fare esperienze di creatività, attraverso laboratori di danza e movimento che riteniamo essere prima di tutto uno strumento di percezione di sé stessi, di cui spesso non si è a conoscenza, per conoscere il proprio corpo, e di conseguenza per esprimersi e liberare le proprie emozioni: e ciò che desideriamo fare con Stacciaminaccia e siamo felici di poterci riuscire”.

Soddisfatta del debutto anche la direttrice artistica Alice Toccacieli: “Per noi Corpi Narranti significa che ogni corpo ha una storia, anzi molte storie da raccontare e anche che il nostro corpo è fatto di molte storie. I nostri corpi sono letteralmente scritti e significati dalle storie delle altre persone e dalle nostre. Più diventiamo consapevoli della molteplicità delle storie che ci hanno scritto e ci scrivono, più diventiamo capaci di riscriverci se ne abbiamo bisogno, se ci va. Per questo mi interessano la scrittura creativa, il teatro, il movimento, perché sono tutti modi per scoprire le molte persone che siamo e che possiamo essere e stare sempre più vicini alla versione di noi stessi che desideriamo incarnare con più piacere”.

UNICEF Generation: dal 4 al 6 ottobre a Roma

Dal 4 al 6 ottobre ‘UNICEF Generation’, in Piazza del Popolo a Roma, un grande evento realizzato dall’UNICEF Italia per parlare di bambini e giovani, clima, giovani, sport, guerre, emergenze, hate speech, internet sicuro, fake news, criminalità organizzata, del futuro e delle sfide del nostro tempo e dare il via alle celebrazioni del trentesimo anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” –  ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo.

A inaugurare la manifestazione, nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre, la sindaca di Roma Virginia Raggi. La tre giorni, che si concluderà domenica 6 ottobre, vedrà alternarsi rappresentanti delle istituzioni, opinion leader, giornalisti, personalità del mondo della cultura, della politica, dello spettacolo e dello sport. Tutti sono invitati a partecipare.

Sono previsti incontri con il mondo delle istituzioni con il Ministro ai Giovani e allo Sport On. Vincenzo Spadafora e la Sen. a vita Liliana Segre.

Fra gli altri protagonisti: Carlo Conti, Lino Banfi, Roberto Mancini, Geppi Cucciari, Neri Marcoré, Myrta Merlino, Gabriele Corsi e Il Trio Medusa, Giuseppe Vessicchio, Massimiliano Ossini, Simona Marchini, Simone Perrotta, Damiano Tommasi, Serena Bortone, Grazia Di Michele, Maria Rosaria Omaggio, Claudio Fasulo, Ermanno Labianca e gli Youtuber Cane Secco & Slim Dogs, Richardhtt e Fraffrog.

Anche il mondo del business farà la sua parte con Brunello Cucinelli; non mancheranno giornalisti come Giulia Innocenzi, Floriana Bulfon e Alberto Matano e personalità del mondo dell’associazionismo come Giuseppe Magro, Ariane Benedikter.

Parteciperanno per l’UNICEF il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo, il Direttore generale Paolo Rozera, il Portavoce Andrea Iacomini, il Membro del Consiglio Direttivo dell’UNICEF Italia Patrizia Surace e Anna Riatti Coordinatrice UNICEF per il programma migranti e rifugiati in Italia.

“UNICEF Generation sarà un’occasione di confronto, dialogo e racconto per affrontare le tematiche del nostro tempo con uno sguardo rivolto ai protagonisti del nostro futuro – i bambini, gli adolescenti e i giovani – andando oltre i luoghi comuni e gli stereotipi e celebrare il trentennale della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e divenuta il trattato sui diritti umani più ratificato della storia”, ha sottolineato il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo.

Nella struttura allestita in Piazza del Popolo, capace di ospitare oltre 300 persone (tra Arena e Laboratori) saranno realizzati anche laboratori creativi e spazi di gioco riservati ai più piccoli (e non solo!). Pannelli interattivi e una serie di materiali usati nei progetti e nelle emergenze umanitarie aiuteranno a far conoscere più da vicino il lavoro che l’UNICEF conduce quotidianamente in 190 Paesi nel mondo.

Torna la Festa dei nonni e dei bambini

L’UNICEF Italia torna per celebrare la “Festa dei nonni e dei bambini” (2 ottobre) con oltre 400 appuntamenti organizzati in tutta Italia grazie al supporto di 2.000 volontari; gli eventi si svolgeranno soprattutto nei giorni 28-29 settembre e il 2 ottobre in piazze, strade e scuole.

 

Oltre a festeggiare i nonni e le nonne, la Festa sarà anche un momento di solidarietà: a fronte di un piccolo contributo, sarà possibile scegliere tra i diversi regali UNICEF disponibili: i fondi raccolti andranno a sostegno dei programmi dell’UNICEF contro la malnutrizione infantile. Secondo gli ultimi dati sono 148,9 i milioni di bambini al di sotto dei 5 anni colpiti da malnutrizione cronica e 49,5 milioni quelli colpiti da malnutrizione acuta.

 

Tema della mobilitazione è anche la memoria e le tradizioni: saranno ricordati i giochi di una volta, i mestieri dimenticati, i racconti dei nonni, canzoni, musiche, balli e altre attività che riguardano le tradizioni popolari del nostro paese.

 

“I nonni sono presenze su cui ogni bambino o nipote dovrebbe poter contare. Ci ricordano le sfide, i momenti felici e quelli difficili che fanno la storia di una famiglia. I nonni sono la nostra memoria e come nonno e come Presidente dell’UNICEF Italia vogliamo celebrarli in una festa che riunisca insieme tutte le generazioni. Ci sono paesi in cui i bambini vengono lasciati soli, orfani di genitori venuti a mancare in guerra o per malattie o perché la loro mamma non ha ricevuto assistenza qualificata al momento di darli alla luce. Sono bambini che riescono a sopravvivere e a crescere esclusivamente grazie alla presenza di una nonna o di un nonno. L’UNICEF è al loro fianco con programmi nutrizionali e di supporto alla prima infanzia. Sono lieto di avere anche per questa edizione della Festa dei nonni al nostro fianco il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, nostro ‘Goodwill Ambassador’, e l’UNPLI/Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, con i quali condividiamo una cultura del territorio a partire dall’attenzione ai diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo.

 

UNICEF Italia e l’UNPLI/Unione Nazionale Pro Loco d’Italia hanno realizzato la brochure “Evviva i nonni e i bambini!”