Treno Storico per visitare Il Magico Paese di Natale di Govone

C’è un modo davvero unico per partecipare all’evento Il Magico Paese di Natale di Govone. Un viaggio speciale e indimenticabile per tutta la famiglia, a bordo di un Treno Storico che per l’occasione si popola di personaggi a tema natalizio offrendo ai suoi passeggeri un’esperienza assolutamente originale. È lo storico treno con carrozze centoporte originario degli anni ’20 che, grazie all’accordo tra Fondazione Ferrovie dello Stato e Regione Piemonte, ritorna per questa 13^ edizione proponendo due corse straordinarie con partenza da Torino e Milano interamente dedicate alla manifestazione.

Due le date da annotare in calendario: domenica 17 novembre per il viaggio con partenza da Torino (ore 9.50), durante il weekend di apertura de Il Magico Paese di Natale, e domenica 22 dicembre, ultima giornata dell’evento in cui è programmato il viaggio da Milano (ore 8.15). Entrambe le tratte prevedono l’arrivo alla stazione di Motta di Costigliole (CN), dove un bus-navetta accompagnerà i visitatori direttamente a Govone, con un breve trasferimento di 15 minuti, sia in andata che in ritorno. Il Treno Storico de Il Magico Paese di Natale offre l’opportunità di raggiungere in modo alternativo l’affascinante borgo nel cuore del Roero, aggiungendo al fascino di un mezzo storico, il più amato dai bambini, il piacere di un intrattenimento a tema. Le carrozze anni ‘20, infatti, frequentate da elfi e personaggi magici, si animano fra musiche natalizie, racconti a tema Natale e una piccola colazione a base di dolci tipici dell’azienda Amaretti Virginia durante il percorso di andata, mentre un rilassante aperitivo in musica ravviva il ritorno, proponendo la degustazione delle bollicine del Consorzio dell’Asti DOCG e dei prodotti Valgrana; oltre all’acqua Levissima presente durante i viaggi. I biglietti per partecipare al viaggio in Treno Storico sono acquistabili direttamente dal sito web de Il Magico Paese di Natale e includono servizi come le guide storiche a bordo, il trasferimento in bus-navetta per/da Govone, l’ingresso alla Casa di Babbo Natale, un gustoso pranzo alla Locanda de Il Magico Paese di Natale nonché l’animazione dedicata e l’assicurazione. Un programma completo per vivere un’intera giornata che profuma di Natale, alla scoperta del Mercatino più grande d’Italia, con ben 117 espositori provenienti da tutta la penisola, in gara per il titolo di European Best Christmas Markets 2020, ma anche la mostra dedicata al Presepe “Adeste Fideles”, il Festival del Cibo con gli show cooking stellati dal tema “narrazione e degustazione”, gli appuntamenti teatrali e i caratteristici Christmas Carolers.

Con oltre 200.000 visitatori, Il Magico Paese di Natale è un evento natalizio che si distingue anche per le sue dimensioni, coinvolgendo l’intero borgo di Govone. Rappresenta inoltre un’opportunità unica per visitare un luogo identificato da ben due siti decretati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità: il Castello di Govone, l’antica residenza sabauda che per l’occasione ospita la famosa Casa di Babbo Natale, e il paesaggio vitivinicolo Laghe – Roero e Monferrato, un panorama di colline ricoperte da vigneti a perdita occhio, fra piccoli borghi e suggestivi castelli.

Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania
Dalla variante classica a quella animata, passando per la sua rappresentazione più contemporanea e popolare,
È già al lavoro la macchina organizzativa de “Il Natale che non ti aspetti” l’evento
Avere figli, provare nuove esperienze sessuali o avere un flirt tra le altre decisioni prese

 Il Magico Paese di Natale, l’arte del presepe

Dalla variante classica a quella animata, passando per la sua rappresentazione più contemporanea e popolare, il Presepe è il simbolo del Natale per eccellenza. Un’antica tradizione che affonda le proprie radici nel Medioevo e che l’evento Il Magico Paese di Natale riscopre attraverso l’arte e la creatività di mastri presepiai, collezionisti e artisti intenti a riprodurre la scena della Natività e in particolare i suoi protagonisti, anche attraverso originali varianti regionali.

Sono le sale recentemente rinnovate della Galleria Benedetto Alfieri, in un’ala del celebre Castello Reale di Govone (CN), ad ospitare un’esposizione promossa da Il Magico Paese di Natale sul tema del Presepe: Adeste Fideles. Una mostra concorso che vede la partecipazione di artisti appartenenti alle più svariate discipline, appassionati e istituti d’arte provenienti da tutta Italia e dal Piemonte in particolare, chiamati ad esporre vere e proprie opere artistiche presepiali. Sculture e quadri che interpretano non solo la classica immagine della Sacra Famiglia, ma anche tutti quei personaggi che compongono la scena nativa, come pastori, mercanti e artigiani qui raffigurati secondo i tratti e i costumi delle tradizioni popolari regionali di tutta la penisola italiana, con un’ampia attenzione allo scenario piemontese.  Quei soggetti che per secoli hanno animato il presepe, contribuendo a renderne più efficace la narrazione, e che consentono all’osservatore di identificarsi nel contesto presentato, proprio perché raffigurati attraverso gli usi e i costumi locali. Curata dall’archeologa Cristina Ghiringhello, la mostra di Presepi Adeste Fideles si articola in 5 sezioni in concorso – distinte a seconda dei materiali e dei metodi con cui sono state realizzate le opere come legno, ceramica, metallo e materiali quali resine, vetro o tessuto, oltre ad un settore didattico riservato a Istituti Statali d’Arte e Licei Artistici – più un’area riservata alle esposizioni di singoli artisti non in competizione. Realizzazioni che interpretano l’iconografia classica del Presepe in chiave moderna, ma non solo, frutto di sapienza artigianale, immaginazione e creatività, votati da una giuria di rappresentanti del mondo artistico, giornalistico e culturale. Articolata all’interno della galleria dedicata all’Architetto Benedetto Alfieri, le cui tre sale sono state riportate alla luce da un recente restauro concluso nel 2018, “Adeste Fideles” si rivela un’occasione in più per calarsi nell’atmosfera de Il Magico Paese di Natale, visitando uno dei capolavori architettonici più rinomati del Roero, il Castello Reale di Govone, Patrimonio UNESCO.

Visitabile ogni fine settimana dal 16 novembre al 22 dicembre, dalle 10.00 alle 19.00, la Mostra di arte presepiale “Adeste Fideles” suggerisce un percorso nel panorama artistico e nella tradizione adatto a tutta la famiglia, regalando un originale viaggio attraverso la cultura del Presepe di tutta Italia.

Livorno – Sabato 7 dicembre 212 allievi frequentatori dell’Accademia Navale di Livorno hanno giurato fedeltà
Per chi vuole essere comodo e trendy anche durante le festività Natalizie, ELLESSE propone sneakers
C’è un modo davvero unico per partecipare all’evento Il Magico Paese di Natale di Govone. Un
Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania
È già al lavoro la macchina organizzativa de “Il Natale che non ti aspetti” l’evento

Il Magico Paese di Natale dal 16 novembre al 23 dicembre 2019

E’ un mondo che riunisce adulti e bambini quello de Il Magico Paese di Natale, l’evento natalizio che da ben 13 edizioni trasforma il borgo di Govone (CN) e il suo incantevole castello sabaudo in un piccolo regno popolato da elfi e personaggi fantastici. Un luogo unico, dove grandi e piccini ritornano a costruire tra loro un dialogo attraverso il tema del gioco.

Il prossimo 16 novembre ritorna l’evento che nella sua edizione 2018 ha visto la presenza di oltre 200mila persone e un indotto per il territorio stimato tra i 26 e 27 milioni di euro, con un incremento sempre maggiore di visitatori stranieri ad una delle più note manifestazioni italiane dedicate al Natale. Fino al 23 dicembre infatti il borgo di Govone diventa Il Magico Paese di Natale, dove è possibile incontrare Babbo Natale, partecipando ad un vero e proprio spettacolo musicale alla cui conclusione è possibile conoscere di persona il personaggio principe del Natale nell’immaginario collettivo. Quest’anno lo spettacolo che va in scena nella Casa di Babbo Natale è dedicato alla storia di Rudolph e di come sia riuscita a diventare la famosa renna che oggi conosciamo, perseverando nell’inseguire il suo sogno oltre il comune pregiudizio, che la voleva inadatta a trainare la slitta di Santa Claus. Torna anche il Mercatino Natalizio che quest’anno raggiunge quota 110 selezionati espositori, diventando il primo in Italia per numero di partecipanti, ma soprattutto premiato quest’anno con la candidatura ai Best European Christmas Markets come unico rappresentante per il nostro Paese. Govone è in lizza per aggiudicarsi un risultato importante e per farlo sfida oltre a Tallin, vincitrice dell’ultima edizione, numerose altre città europee, tra cui le capitali Praga, Budapest, Vienna e Bruxelles. A celebrare il Natale cristiano, dopo la mostra dedicata al Presepe dello scorso anno, quest’anno arriva un concorso dedicato ad artisti, professionisti e amanti del Presepe, collocato all’interno del Castello di Govone, tra scene di vita e antichi mestieri. “Adeste Fideles”: un’esposizione che coinvolge maestri presepai provenienti da diverse aree della penisola italiana, con particolare attenzione alla produzione artistica piemontese. A tutto questo si aggiunge la possibilità di completare la propria esperienza natalizia ascoltando i Christmas Carolers, che ripropongono i canti natalizi all’aperto in stile Vittoriano, visitando la splendida residenza sabauda di Govone oppure concedendosi una pausa enogastronomica tra la Locanda, la Bottega e le postazioni dedicate allo Street Food. Per i più piccoli è possibile divertirsi nel mini parco avventura, con il Gioco dell’Oca nel giardino all’italiana del castello, con spettacoli e varie attività di laboratorio. Dal 23 novembre inoltre ciascun fine settimana è dedicato ad un tema che di volta in volta viene sviluppato; si parte dalla letteratura per bambini in collaborazione con la cittadina di Cavalermaggiore che ospita in concomitanza la Fiera Piemontese dell’editoria, passando per il Festival del Cibo con il lavoro a quattro mani con l’Assessorato a cibo della Regione Piemonte e il tema del gioco, con proposte sia per il pubblico dei più piccoli che degli adulti, grazie alla professionalità e competenza dello staff de La Collina degli Elfi Onlus.

La 13^ edizione de Il Magico Paese di Natale vede inoltre il grande ritorno del Treno storico, in collaborazione con la Regione Piemonte e la Fondazione Ferrovie dello Stato. Un viaggio indimenticabile e davvero suggestivo per tutta la famiglia, accompagnato durante il percorso da magiche figure che animano e creano una speciale atmosfera e, al ritorno, da un brindisi con le bollicine del Consorzio dell’Asti DOCG. Un’esperienza esclusiva con partenza da Torino (17 novembre) e da Milano (23 dicembre). Appuntamento quindi sabato 16 novembre per l’inaugurazione dell’evento e l’accensione del grande albero di fronte al castello e il concerto di Rejoicing Gospel Choir.

Grande successo per il Miami meets Milano. Soddisfazione anche dal sindaco di Miami Beach Dan Gelber
Torna anche quest’anno il Festival internazionale dedicato al cinema asiatico, con un’esplorazione sulla produzione del
Livorno – Sabato 7 dicembre 212 allievi frequentatori dell’Accademia Navale di Livorno hanno giurato fedeltà
Dalla variante classica a quella animata, passando per la sua rappresentazione più contemporanea e popolare,