“In the name of Africa”, solidarietà con la pixel art urbana

E’ partita da Piazza Duomo, a Milano, la prima tappa di “In the name of Africa“, la più grande manifestazione di pixel art urbana organizzata da Cefa Onlus – Il seme della Solidarietà, nell’ambito degli eventi dedicati alla Giornata mondiale dell’Alimentazione (16 ottobre) allo scopo di sensibilizzare istituzioni, stakeholder e opinione pubblica sull’emergenza fame nel mondo, un problema endemico che, solo nel 2018 ha interessato più di 820 milioni di persone (pari a 1 individuo su 9).

 

10 mila piatti di ceramica, pari a 60 quintali di peso, hanno apparecchiato Piazza Duomo a rappresentare una tavolata immensa di piatti vuoti per ricordare che ancora oggi troppe persone non hanno accesso al cibo. Grazie alla collaborazione di volontari e persone comuni,  ad uno ad uno i piatti sono stati capovolti per formare, dapprima, il disegno dell’Africa, poi quello di un libro da cui nasce una spiga – illustrazione ideata dal noto fumettista Francesco Tullio Altan – e, infine, la sagoma dell’Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, a sottolineare – proprio nel cinquantenario della scomparsa del Genio– come l’educazione e lo studio, la formazione agricola e la conoscenza tecnica siano i mezzi fondamentali per sconfiggere la fame.

 

“Per l’ottavo anno consecutivo portiamo “In the name of Africa» nelle principali piazze italiane riempendole con diecimila piatti vuoti a simboleggiare la fame nel mondo. Grazie alla monumentale performance di pixel art da questi piatti vuoti abbiamo dato vita ad un’opera d’arte partecipata, perché insieme la fame si può e si deve combattere – ha dichiarato Giovanni Beccari Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi CEFA Onlus. – Ai partecipanti in piazza  prosegue G. Beccari – è stata distribuita una copia del libro «Leonardo da Vinci. In the name of Africa» a cui abbiamo legato un palloncino a forma di cuore. Il libro con il palloncino hanno poi riempito ogni piatto perché passione e formazione sono gli ingredienti alla base della lotta alla fame”.

 

Dopo Milano, l’iniziativa – da quest’anno insignita dalla Medaglia del Presidente della Repubblica – arriverà, per la prima volta in Piazza del Popolo a Roma (sabato,12 ottobre), che caratterizzerà il “Mese missionario straordinario” indetto da Papa Francesco e, infine, in Piazza Maggiore a Bologna (sabato, 19 ottobre). 

Maxi installazioni fotografiche, performance di danza e una mostra con 15 scatti d’autore per combattere
L’autunno romano ha il profumo, i colori, i sapori di Erotic Lunch. Al Rumah |
Anche quest’anno la basilica di San Camillo celebra la solennità dei defunti con un REQUIEM
L’automazione integrata è il risultato principale di quella che viene chiamata «l’economia dei dati». Organizzando

Guerra: 120.000 bambini rischiano di morire di fame

Prosegue la raccolta firme online lanciata per chiedere lo stop alla vendita di armi italiane usate in Yemen dalla coalizione a guida saudita

Leggi tutto “Guerra: 120.000 bambini rischiano di morire di fame”

A 10 anni dal successo planetario BAKUGAN® torna con una nuova serie tv e una
Più di 100 mila casi sospetti di colera sono stati registrati, dall’inizio dell’anno in Yemen,
Sono 420 milioni – uno su cinque al mondo – i bambini che vivono in