Imparare l’arte divertendosi

Le figurine dell’arte

Il Novecento: alla ricerca dei tesori rubati

Il miglior modo, per i bambini e non solo, di passare le giornate di festa con il classico “ce l’ho, ce l’ho, manca” imparando la storia dell’arte divertendosi.

 

Dopo l’incredibile successo della prima collezione di figurine dell’arte, gli Artonauti sono tornati con una nuova avventura, alla scoperta delle avanguardie storiche del primo Novecento insieme ai Monuments Men, gli eroi silenziosi che durante la Seconda guerra mondiale hanno salvato il patrimonio artistico europeo da uno dei più grandi furti della storia.

Leggi tutto “Imparare l’arte divertendosi”

Il Novecento attraverso arte, design, pubblicità, industria

Bologna – Non una mostra ma un vero e proprio “laboratorio” di storia e cultura del Novecento, per raccontare il secolo della modernità – quello in cui nasce e si sviluppa la creatività italiana come oggi la conosciamo – attraverso un caleidoscopio espositivo che spazia dalle arti figurative al design industriale, dalla pubblicità al cinema, dalla fotografia alla televisione, dai tessuti alle riviste. Inaugura venerdì 22 novembre prossimo L’archivio animato. Lavori in corso, un nuovo concept di mostra con il quale Fondazione Cirulli con sede a San Lazzaro di Savena (Bologna) presenta al pubblico la sua peculiare identità di luogo di sperimentazione tra archivio e spazio espositivo.

Il progetto, realizzato grazie alla consulenza e supervisione di Jeffrey Schnapp, fondatore e direttore del metaLAB dell’Università di Harvard e figura di riferimento nel campo dell’umanistica digitale, costruisce una narrazione potente ed agile del secolo breve attraverso i materiali diversi ed eterogenei che compongono la collezione “panoramica” di Fondazione Cirulli, la cui sede è lo storico edificio simbolo dell’architettura moderna italiana, progettato e realizzato nel 1960 dagli architetti e designer milanesi Achille e Pier Giacomo Castiglioni per Dino Gavina. Un capolavoro di progettazione che nel corso degli anni si è trasformato in un luogo crocevia d’incontri che ha segnato la storia della cultura visiva e del design industriale del XX secolo e che oggi, grazie alla Fondazione Massimo e Sonia Cirulli, viene restituito alla città come luogo di cultura e creatività.

Il capolavoro artistico, le arti decorative, la comunicazione, il design industriale e la cultura materiale e visiva, e ancora fotografie, disegni, quadri, sculture, oggetti, manifesti, volantini, carteggi, progetti architettonici, tessuti, riviste, libri: sono le forme di comunicazione socio-culturale che compongono le 19 sezioni di mostra, intrecciandole in un racconto polifonico sul Novecento con oltre 200 opere. Così, accanto ad una selezione di “Frammenti di ‘900” con dipinti dei primi tre decenni del secolo, il capitolo dedicato a “Il tessuto della modernità” offrirà una selezione di progetti grafici per tessuti di arredamento – settore allora in forte espansione – realizzati per la Triennale di Milano negli anni Cinquanta dai più rinomati artisti del panorama italiano, come Gio Ponti, Ettore Sottsass, Lucio Fontana, Enrico Prampolini, Bice Lazzari, Fede Cheti e tanti altri. “Fermo immagine” racconta attraverso i volti del cinema e della televisione degli anni Sessanta gli entusiasmi del boom economico: un capitolo, quello della televisione, ripreso anche nella sezione “Munari, Carboni e la RAI” che racconta l’innovazione grafica della televisione pubblica ad opera dei due artisti negli anni Cinquanta. E ancora il racconto della modernità attraverso le produzioni industriali, dalle macchine all’illuministica, la documentazione fotografica della vita nell’entroterra emiliano del Dopoguerra con le immagini di Enrico Pasquali e quelle glamour di Arturo Ghergo, maestro della fotografia italiana. E naturalmente la pubblicità: dal pannello decorativo realizzato da Xanti Schawinsky, maestro del Bauhaus, per il negozio Olivetti di Torino, un vero capolavoro del razionalismo europeo, ai cartelloni pubblicitari originali di inizio secolo scorso, dal design anonimo delle “carte pasticcere” brandizzate, realizzate negli anni Trenta per i più importanti bar d’Italia, all’evoluzione dei loghi attraverso un’accurata documentazione.

“Abbiamo voluto allontanarci da formati espositivi museali troppo rigidi per avventurarci in una sorta di “terra di nessuno”, in cui invece del grande racconto si cerca la molteplicità, la simultaneità e l’agilità, valori futuristi per eccellenza (ma anche valori del tutto contemporanei), tramite l’adozione di formati ibridi, leggeri e freschi – spiega il curatore Jeffrey Schnapp. L’archivio animato, che fa leva sulla diversità e l’eterogeneità di una collezione panoramica come quella della Fondazione Cirulli, non propone al pubblico solo prodotti e soluzioni ma avanza problemi, sollecita ricerche, compone puzzles e suggerisce istanze di accesso diretto a materiali spesso non canonici che raccontano la storia del ‘900 italiano”.

“Durante tutta la durata della mostra verranno organizzati incontri e conferenze con la partecipazione di esperti e studiosi del settore, per focus sulle tematiche delle varie sezioni, a comporre una ricca proposta di eventi culturali – dicono Massimo e Sonia Cirulli –. Il nostro obiettivo è infatti quello di aprire lo spazio della Fondazione per farne un luogo di costruzione di contenuti, un vero e proprio laboratorio permanente di storia e cultura del Novecento”.

Arte, musica e degustazioni per un’estate in Lombardia

Explora, la DMO della Regione Lombardia e del sistema camerale lombardo, ha raccolto, attraverso una manifestazione di interesse di natura pubblica, proposte di eventi finalizzate alla promozione del brand inLombardia e alla creazione di una rete a sostegno dei territori capitalizzando sui settori driver del turismo lombardo come moda, design, sport, enogastronomia, cultura, spettacoli dal vivo e cinema.

L’operazione ha portato al finanziamento da parte di Regione Lombardia di un ricco calendario di eventi estivi con l’obiettivo di valorizzare i territori e di rafforzarne la percezione promuovendoli come luoghi da scoprire in una gita fuori-porta, ma anche per intrattenere sia i turisti, sia i lombardi che trascorreranno il periodo delle vacanze in città.

Tra gli altri appuntamenti finanziati da Regione Lombardia, segnaliamo quelli che si terranno fra settembre e ottobre per i quali è possibile trovare maggiori informazioni sul portale www.in-lombardia.it/it:

  • Appartamenti reali, storie e visioni/ fino al 31 dicembre alla Villa Reale di Monza
  • Crocevia – Sentieri e autori che si incontrano / 30 agosto (Lecco), 16 (Monza) e 20 settembre (Morbegno)
  • Cena nel Golfo e Corsa colorata nel Golfo / 31 luglio e 25 agosto a Salò
  • De Gustibus Morenicis / 3 agosto a Pozzolengo (BS)
  • Cantine Aperte…Tutto l’anno  / 8,15,22,29 settembre e 6 ottobre 2019 in varie cantine della Lombardia
  • FestivaLetteratura / 4 – 8 settembre a Mantova
  • Acoustic Val Di Scalve / dal 6 all’8 settembre a Schilpario, Colere, Vilminore, Azzone (BG)
  • 43a Strabergamo / 13-15 settembre a Bergamo
  • Be.Stile / 13 settembre – 20 ottobre Bergamo
  • Il Cinquecento popolare: da Correggio a Giulio Romano  / dal 14 settembre al 6 gennaio 2020 a San Benedetto Po (Mantova)
  • Millegradini con l’Eco Café / 22 settembre a Bergamo
  • Cremona Musica International Exhibitions & Festival 2019 / 27-29 settembre a Cremona
  • Keenonmonza Experience Ambassador / 27 – 29 settembre a Monza
  • Le Forme del Gusto – Festival delle eccellenze agroalimentari / 27-29 settembre a Lodi

Sul portale in-lombardia.it, punto di riferimento per essere sempre aggiornati sugli eventi e sull’offerta turistica della Regione Lombardia, è possibile visionare inoltre tanti altri appuntamenti estivi, tra cui:

Festa della montagna – Dal 9 al 15 agosto 
Scoperta del territorio e delle tipicità locali tra gli ingredienti del Festival della Montagna del parco Campo dei Fiori di Varese che include anche la cronometro “Tre Croci” (per corridori e ciclisti), la storica Motoadunata Alpina, la visita all’Osservatorio e alla Grotta Marelli e i tour guidati tra i tesori Liberty della zona.

Ambria Jazz – Fino al 10 agosto
Chiese, castelli, teatri e giardini della Valtellina ospiteranno questo festival itinerante di musica jazz con la partecipazione di giovani talentuosi e professionisti già affermati nel panorama jazzistico italiano, europeo e d’oltre oceano.

Calici di stelle – 10 agosto
Un brindisi alle stelle cadenti nella notte di San Lorenzo con i migliori vini DOC, DOCG e IGT della Valtellina da degustare in un percorso itinerante tra le vie di Sondrio.

Festival di Bellagio e del Lago di Como 2019 – Fino all’11 agosto
Anche nella 9a edizione del Festival, scenografiche ville, antichi palazzi, prestigiosi hotel e suggestive piazze di alcuni comuni del Lago di Como saranno la cornice dei concerti dalla Bellagio Festival Orchestra e dall’Orchestra I Pomeriggi Musicali.

Mantova Film Festival – Dal 20 al 25 agosto
Sei giorni di proiezioni, oltre trenta film, tra cui esordienti italiani e le migliori “opere prime” internazionali,  numerosi ospiti e tre importanti premi da assegnare, tutto questo è il Mantova Film Festival giunto alla sua 12a edizione.

Estate Sforzesca – Fino al 25 agosto
Fra i simboli di Milano, il Castello Sforzesco accoglierà la settima edizione dell’Estate Sforzesca promossa e coordinata dal Comune di Milano con tantissimi concerti, performance di danza, rappresentazioni teatrali e appuntamenti per i più piccoli.

Cremona Summer Festival – Fino al 25 agosto
Prosegue con la rassegna estiva il progetto Masterclass 2019 che nel corso dell’anno porterà a Cremona, Crema e Casalmaggiore circa 2.500 artisti. Studenti, accompagnatori e insegnanti di strumenti ad arco e a fiato e di pianoforte arriveranno in città per suonare nella terra di Stradivari e intrattenere i visitatori del Festival.

Non solo clown – Fino al 31 agosto
Ogni sabato, fino al 31 agosto, la scanzonata allegria di artisti di strada, clown, giocolieri e mangiafuoco, colorerà di suoni e magia Piazza Trento e Trieste a Monza per uno spettacolo open air adatto a grandi e piccini che troveranno anche una sezione speciale a loro dedicata.

Natura rotta – Triennale di Milano – Fino all’1 settembre
La celebre Triennale di Milano ospiterà fino al 1° settembre la mostra Broken Nature: un focus sulla natura e sul rapporto tra l’uomo e il suo ambiente naturale, che nel corso degli anni è stato duramente compromesso.

Jenny Holzer “Tutta la Verità – The Whole Truth” –  Fino all’11 settembre
Il Palazzo della Ragione, in Piazza Vecchia a Bergamo, ospita la mostra di arte contemporanea dedicata all’artista americana Jenny Holzer e curata da Lorenzo Giusti, direttore della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea con proiezioni luminose di versi scelti dall’artista e dedicati alle tematiche dell’identità, del genere e della crisi migratoria.

Festival Il Lago Cromatico – Fino al 14 settembre
Non solo musica, ma anche visite guidate, tour in bicicletta e degustazioni per scoprire le sponde lombarde del Lago Maggiore con i suoi suggestivi comuni di Angera, Laveno Mombello, Ranco, Taino e Travedona Monate.

Onde musicali – Fino al 14 settembre
Oltre 60 concerti nel cartellone di questo Festival di respiro internazionale che coinvolgerà 17 comuni affacciati sul Lago d’Iseo per un grande happening di musica – dalla classica alla lirica, dalla cameristica al crossover – con artisti italiani e internazionali.