La festa degli innamorati è l’occasione giusta per uscire allo scoperto, per abbandonare ogni timidezza e dichiararsi senza mezzi termini. Perché dunque non farlo con un buon vino, brindisi perfetto per sugellare un momento importante. Rosso ovviamente – il colore della passione e dell’amore. Proprio come il Tinata di Monteverro, un assemblaggio sfrontato di Syrah e Grenache. Una piccola chicca enoica – prodotto da una piccolissima parcella adiacente alla macchia mediterranea, al cui centro si erge una quercia centenaria – il Tinata è un vino sensuale e voluttuoso, nato per sedurre, grazie alla sua complessità, all’eleganza della struttura e alla varietà di aromi affascinanti e di grande profondità. Un vino affascinante anche nella forma della bottiglia, con il suo elegante collo allungato e la sua capsula rossa, le linee morbide tipiche della borgognotta. Nato come omaggio alla madre del proprietario – Cristina detta Tina, da cui prende il nome – con il suo colore rosso rubino, intenso come la passione è il giusto accompagnamento per la serata degli innamorati!

E infatti questa etichetta di Monteverro – cantina gioiello di quella Toscana del sud autentica e verace come lo sanno essere certi amori – è espressione di un innamoramento intenso e determinato, avvolgente, sensuale e generoso, ideale per coronare una cena tête a tête in questo giorno speciale.

L’annata 2018 – debordante di sfumature di frutta matura, sostenuta da tannini presenti ma vellutati – è l’accompagnamento perfetto per una cena intima. Ma anche per un intrigante dopocena sul divano, dove nulla è lasciato al caso. Certo non il vino, ma neanche la colonna sonora. Quando la seduzione scende in campo, la musica in sottofondo è fondamentale. Le note di Marvin Gaye con Let’s get it sono il sottofondo musicale per una dichiarazione molto passionale. I più romantici potranno scegliere un pezzone di Louis Armstrong, We have all the time in the world o l’astronomica Fly me to the moon interpretata da Nat King Cole. L’amore coinvolge e stravolge, ogni storia viaggia a sé e ci si può calare nei panni di dichiarazioni d’amore cinematografiche: da Humphrey Bogart nelle scene finali di Casablanca per vivere un‘esperienza sinestetica totalizzante a Liza Minelli in Cabaret o Kate Winslet in Se mi lasci ti cancello o Elio- Timothée Chalamet in Chiamami col tuo nome, terzo film della “trilogia del desiderio” di Guadagnino.

E – al giorno d’oggi – che amore è se non lo racconti a nessuno? I più spavaldi potranno condividere le loro dichiarazioni sui social – IG, FB o Tiktok – insieme al loro vino Monteverro taggando l’amat* nei giorni precedenti a S. Valentino con l’hashtag #monteverroforvalentine. Chi otterrà più like riceverà una sorpresa direttamente dalla cantina, rigorosamente da condividere. Con la persona amata, ovviamente!

Astenersi perditempo, è il momento di dichiararsi senza mezze misure!

Di IN DIES