Più di 200 musicisti da tutto il mondo sono attesi a Castelfidardo (Ancona) dal 28 al settembre al 2 ottobre per la 47° edizione del Premio Internazionale della Fisarmonica (PIF), il più ambito concorso per fisarmonicisti a livello internazionale e trampolino di lancio per i talenti dello strumento a mantice.

Nei cinque giorni la città marchigiana, capitale mondiale del popolare strumento, si trasformerà in un villaggio globale della musica grazie a un cartellone con più di 80 eventi, tra concerti, audizioni, premiazioni, presentazioni, seminari, incontri e mostre. Attesi grandi nomi e astri nascenti del panorama musicale con progetti inediti, prime assolute e spettacoli ricchi di contaminazioni artistiche.

Oltre a Mario Biondi, tra i concerti si segnalano l’esibizione di Didier Laloy, acclamato interprete della fisarmonica diatonica, insieme a Fabrizio Meloni, primo clarinetto solista della Scala di Milano, il live di Stefano Di Battista, sassofonista di fama internazionale, e il concerto di Vincent Peirani, straordinario fisarmonicista francese considerato l’erede di Richard Galliano.

Di IN DIES