Le colline sono quelle del maceratese ma l’ispirazione musicale viene certamente da lontano, toccando le creste alte delle onde d’oltreoceano o la guglia del Big Ben londinese. I Denys&ChryMon sono un trio recanatese cresciuto a suon di rock, punk e un pizzico di metal. Dopo aver provato singolarmente tanti percorsi diversi e aver collezionato sogni chiusi in un cassetto, Denys Vissani (29 anni), chitarra e voce, Christian Lattanzi (30 anni), batteria, e Monia Affricani (29 anni), al basso, hanno deciso di incidere il loro primo disco autoprodotto, “Lasciati andare”, in uscita il prossimo 10 giugno.

Il trio nasce due anni fa in pieno lockdown, situazione davvero complicata per permettere prove e sperimentazioni live. «Ero alla ricerca di musicisti perché volevo dar vita ad un progetto nuovo che potesse dar vita ad un disco di inediti – racconta Denys – Ho deciso di lavorarci assieme alla mia compagna, Monia e ci siamo messi alla ricerca di un batterista. Così è arrivato Christian, con lui da subito c’è stata forte sintonia ed è nata un’amicizia».

Ma se le limitazioni rendevano difficile incontrarsi, la musica certamente ha contribuito a ridurre le distanze. «Abbiamo lavorato anche lontani, provando live assieme solo a lockdown finito e utilizzando la rete come strumento per confrontarci – spiega Christian – La musica in questo è stata una valvola di sfogo importante, vitale.»

Sono 8 gli inediti registrati al Ganapati Studio di Morrovalle e dentro ci sono i tanti riferimenti con cui la band ha alimentato la propria formazione musicale: dai Dream Theater ai Blink182, dai Foo Fighters a David Bowie. «Non abbiamo mai voluto dare vita ad un progetto da tribute band – evidenzia Monia – L’obiettivo era quello di creare un percorso nostro, certamente ispirato dal nostro mondo musicale che attinge dal rock e dal punk, ma che potesse dire qualcosa in cui tutti noi ci ritroviamo».

E non è un caso che il disco prenda il nome della traccia che guida la sonorità del progetto: “Lasciati andare”. «Si tratta di un messaggio forte e chiaro – puntualizza Denys – quello di fluire, di adattarsi al cambiamento per cogliere possibilità che spesso nemmeno vediamo, presi come siamo dalla routine, dalla corsa sfrenata delle giornate e dai ritmi imposti dal mondo di oggi. Panta rei e carpe diem, per dirla alla latina. Non c’è una giornata uguale alla precedente e in questo continuo cambiare dobbiamo avere la capacità di spogliarci da sovrastrutture, uscire dalla comfort zone, osare, lasciarsi andare e scoprire nuove possibilità».

“Lasciati andare” sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali (Spotify, Amazon, Itunes, YouTube). A breve uscirà anche il videoclip del primo singolo estratto.

Di IN DIES