Riparte il tour 2021/22 del Salone dello Studente di Campus che da gennaio a maggio accompagnerà gli studenti delle scuole superiori di tutta Italia alla scelta del proprio percorso post diploma. La manifestazione, tutta dedicata all’orientamento, riprende, dopo la pausa natalizia, con un’edizione ancora digitale del Salone dell’Adriatico (1-3 febbraio in diretta live) e con un Fuori Salone (4-13 febbraio per accedere a tutti i contenuti on demand), dove protagoniste saranno Marche, Umbria, Abruzzo, Molise ed Emilia Romagna.

Secondo i dati Istat dell’Annuario 2021, la quasi totalità (99,5%) dei maturandi consegue il diploma con lievissime differenze tra i licei (99,8%) e gli istituti tecnici (99,3%) e professionali (98,9%). Contenute anche le differenze in base al sesso, con le studentesse che registrano performance leggermente superiori (99,7% contro il 99,3% dei maschi). Circa il 50% dei diplomati proviene da un liceo (il 21,9% da uno scientifico). Continua il trend positivo dei diplomati nei licei musicali e coreutici (+16,7%) che tuttavia rappresentano ancora meno dell’1% dei diplomati. Il 32,1% degli studenti si diploma presso un istituto tecnico (il 2,6% in più rispetto allo scorso anno) e il 18,4% presso un istituto professionale (con un incremento pari al 4,7%).

Per quanto riguarda il tasso di passaggio all’università, il dato nazionale segna un 51,4% (dati Istat) con una certa differenza tra maschi (45,1%) e femmine (57,7%). Nelle Marche la media degli ammessi alla maturità è del 96,7%, il tasso di passaggio dalla scuola superiore all’università è del 57,5% (65% sono le ragazze a scegliere di iscriversi a un corso di laurea, 50,4% i maschi). In Umbria la media degli ammessi alla maturità è del 95,9%, con un tasso di passaggio all’università che vede il 66,6% delle ragazze proseguire gli studi all’università di contro al 48,1% dei maschi con una media del 57,4% (dati Istat).

Stando ai primi riscontri del ministero dell’Università, quest’anno sarebbero in calo le immatricolazioni, 10mila in meno, con un -3% di studenti al primo anno sul 2021 (Elaborazione dati su Anagrafe nazionale degli studenti, Ufficio statistica Mur). In aumento, invece, le iscrizioni di studentesse a Informatica e Ingegneria. C’è anche da tenere conto che l’Italia ha soltanto il 20,1% di laureati contro il 32,8% della media europea. Secondo i dati del ministero, lo scorso anno erano 1.793.210 gli iscritti ai corsi universitari e ci sono stati 344.850 laureati. 80.186 sono stati gli iscritti ai corsi AFAM (Alta formazione artistica, musicale e coreutica) e 17.802 diplomati.

Il programma del Salone dello Studente dell’Adriatico

L’offerta del Salone. Università, Scuole di Alta Formazione, Accademie e ITS del territorio, nazionali e internazionali, pubbliche e private dispiegheranno tutte le loro proposte formative, ci saranno webinar live a ciclo continuo con tutte le realtà formative, oltre a incontri e seminari con gli psicologi dell’orientamento e uno sportello di counseling per aiutare gli studenti a trovare la strada giusta per il proprio futuro. Tra le realtà formative territoriali, ci saranno l’Università di Macerata e l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo.

I 4 Padiglioni virtuali. Con oltre 80 tra seminari, webinar e incontri, il Salone dell’Adriatico prevede un Padiglione Espositivo in cui navigare tra stand virtuali di Università e Accademie, accedere ai materiali multimediali, guardare i video e scaricare le brochure informative, mettersi in contatto diretto con l’ateneo per ricevere informazioni e scrivere ai responsabili dell’Orientamento attraverso i form di contatto.

Il Padiglione Webinar con il Calendario degli incontri live dove i partecipanti potranno intervenire e interagire con i relatori.

Ci sarà anche un Padiglione Test e Questionari, con simulazioni dei test d’ingresso all’università dove gli studenti possono mettersi alla prova e valutare le proprie competenze

Inoltre, nel Padiglione Docenti, spazio agli insegnanti per scoprire i progetti riservati alle scuole, entrare in contatto con il mondo dell’orientamento e seguire seminari per la formazione continua.

Come sottolinea Domenico Ioppolo, ad di Campus Editori, «la scelta di Campus è quella di continuare a guardare nella stessa direzione in cui guardano gli studenti dell’ultimo anno delle superiori, al futuro. E per farlo, abbiamo pensato di ampliare e arricchire di novità le occasioni di incontro, con 20 appuntamenti nell’arco dell’anno. Una ricca e articolata proposta per scegliere bene, con cognizione di causa, e riconoscere quando un consiglio può essere utile».

Le tavole rotonde con gli esperti. Martedì 1° febbraio si terrà l’incontro “Come scegliere l’Università e non solo”, con Francesco Carè, founder di Dispenso, Giovanni Telesca, presidente di ESN, Erasmus Student Network e Claudio Boccia, counselor e mental coach professionista, Aspic. Giovedì 3 il focus sarà su “Le professioni del futuro”, incontro con professionisti ed esperti per conoscere il futuro del mercato del lavoro e scoprire le competenze e le skill più richieste dalle aziende.

Nel Padiglione Test le prove per l’ammissione a Medicina, Professioni Sanitarie, Ingegneria ed Economia con consigli per superare il test di ammissione all’università e trovare il percorso più adatto a ciascuno grazie all’esperienza di Dispenso, la prima academy italiana fatta da studenti per studenti.

Appuntamento (2 febbraio) con Creative Day, evento dedicato all’orientamento in ambito moda, design e comunicazione, con focus, workshop, laboratori interattivi per accompagnare gli studenti alla scoperta delle professioni della creatività.

Inoltre, ogni giorno, le Tips degli Esperti per Studiare all’estero, Entrare nel mondo del lavoro, Sviluppare competenze, Intraprendere la carriera militare.

Tutti i webinar del Salone dello Studente danno diritto a crediti PCTO per la formazione e le scuole possono ricevere i relativi attestati richiendoli a salonedellostudente@class.it

Di IN DIES