Teatro Feronia, è possibile cambiare posto

Condividi

Da martedì 4 gennaio a giovedì prossimo (6 gennaio), nell’ambito della campagna di rinnovo degli abbonamenti, i Teatri di San Severino Marche daranno la possibilità, a chi avrà già confermato il proprio abbonamento entro il 31 dicembre e in base alle disponibilità dei posti rimasti liberi dopo i rinnovi, di cambiare posto. Basterà presentarsi presso il botteghino del Feronia (telefono 0733 634369) che resterà aperto dalle ore 16 alle ore 20.
Da sabato 8 gennaio a lunedì 10 gennaio, invece, sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti sempre presso il botteghino del Feronia (telefono 0733 634369) che sarà aperto dalle ore 16 alle ore 20.
In caso di cambio posto il costo dell’abbonamento sarà soggetto a conguaglio a seconda della tipologia dell’abbonamento e l’abbonato verserà (o riceverà indietro) la differenza tra quanto versato alla Pro Loco in fase di rinnovo e il costo effettivo dell’abbonamento acquistato.
Ciascuna persona in fila al botteghino potrà cambiare al massimo 4 abbonamenti. Per il cambio ci si deve recare personalmente al botteghino. Il personale procederà seguendo l’ordine della fila presente. Non sono sono consentiti cambi e/o prenotazioni per telefono.
La nuova stagione di prosa dei Teatri di San Severino prevede sei titoli in cartellone: si parte martedì 11 gennaio con Lucia Mascino e lo spettacolo “Smarrimento”, testo e regia di Lucia Calamaro. Poi si prosegue sabato 22 gennaio con un cast d’eccezione che vedrà sul palco sempre del Feronia Enzo Decaro insieme a Giuseppe Brunetti, Francesca Ciardiello, Lucianna De Falco, Carlo Di Maio, Massimo Pagano, Gina Perna, Giorgio Pinto, Ciro Ruoppo e Fabiana Russo in “Non è vero ma ci credo” di Peppino De Filippo per la regia di Leo Muscato. Sabato 29 gennaio sarà invece Isabella Ragonese a calcare la scena con “Da lontano”, testo e regia ancora di Lucia Calamaro. La più importante drammaturga italiana contemporanea, pluripremiata e osannata in tutto il mondo, sarà protagonista, dunque, con ben due testi scritti appositamente per le due attrici che li interpreteranno, Isabella Ragonese e Lucia Mascino.
La stagione riprenderà venerdì 11 febbraio con Lello Arena, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Carla Ferraro, Serena Pisa e Fabrizio Vona e lo spettacolo “Parenti serpenti” di Carmine Amoroso per la regia Luciano Melchionna e proseguirà domenica 27 febbraio con Emilio Solfrizzi, Rosario Coppolino, Antonella Piccolo, Lisa Galantini, Sergio Basile, Viviana Altieri, Cristiano Dessì, Pietro Casella e Cecilia D’Amico in “Il malato immaginario” di Molière per l’adattamento e la regia di Guglielmo Ferro. Ultimo appuntamento, mercoledì 20 aprile, con Giorgio Lupano, Gabriele Pignotta, Attilio Fontana, Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari e Malvina Ruggiano in “Tre uomini e una culla” di Coline Serreau per la regia di Gabriele Pignotta.

Cultura e Società Intrattenimento Marche News

A Pesaro Schubert 5, con la FORM e Francesco Di Rosa

Condividi

CondividiDopo l’acclamatissimo Concerto di Apertura che ha strappato applausi ad Ancona, Jesi e Macerata con il programma Schumann-Brahms, la FORM prosegue il viaggio nell’epoca romantica con Schubert 5. Appuntamento sabato 22 gennaio alle ore 18, al Teatro Sperimentale di Pesaro, in collaborazione con l’Ente Concerti. L’Orchestra Filarmonica Marchigiana, la colonna sonora delle Marche, viene diretta […]

Leggi tutto
Cultura e Società Macerata Marche News Scienza e Tecnologia

Tolentino, sulle “Strisce blu” la sosta si può pagare con lo smartphone

Condividi

CondividiÈ ora attivo anche nel comune di Tolentino (MC) il servizio di pagamento delle soste nelle aree gestite con parcometro tramite l’app Telepass Pay: grazie alla collaborazione con ASSM S.p.a., società di gestione del servizio di sosta, è ora possibile pagare la sosta sulle strisce blu con il proprio smartphone, anche senza avere il Telepass […]

Leggi tutto
Macerata Marche News

Povertà Educativa, otto progetti a San Severino

Condividi

CondividiOtto progetti nati e pensati per spingere la povertà educativa un po’ più in là. Sono quelli realizzati, tra settembre e dicembre dello scorso anno, dall’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di San Severino Marche, in attuazione di quanto previsto dal Decreto legge n. 73 del 25 maggio 2021 inerenti le “Misure urgenti connesse all’emergenza […]

Leggi tutto