20mila studenti al Salone dello Studente della Marche

Condividi

Ricomincio dal triplo: questo l’esito del 1° Salone dello Studente digitale 2021, regione Marche. Dopo le 6.000 presenze all’ultima edizione in presenza 2 anni fa a Pesaro, la prima versione on-line dell’iniziativa marchigiana va oltre il triplo: 20.000 presenze nei 7 giorni dall’11 al 17 gennaio, specie nei primi 5 dedicati ai webinar live. Gli alunni sono stati circa 17.500, dei quali circa il 70% marchigiani, cui si aggiungono circa 2.500 fra loro docenti (che li hanno “accompagnati” nella visita virtuale o che hanno seguito i webinar loro dedicati) e altri visitatori, per lo più genitori, a sostegno delle scelte dei giovanissimi.

Un balzo consistente rispetto ai pur numerosi 6.000 visitatori dell’ultima edizione in presenza, alla Vitrifrigo Arena di Pesaro nel 2019, (l’edizione 2020 era stata annullata per Covid), che offre la misura di quanto siano forti le potenzialità della rete anche nell’orientamento didattico.

“Questa 5° edizione di Campus Orienta di Pesaro è una boccata d’ossigeno per il mondo della scuola, grazie alla ripresa di contatti che danno respiro alla speranza di progettare il futuro”, ha affermato al termine dei lavori Giuliana Ceccarelli, assessore a Crescita, Gentilezza, Scuola e Pari Opportunità del Comune di Pesaro, sostenitore storico del Salone dello Studente insieme a USR Marche. “Quando nel febbraio 2020 abbiamo dovuto annullare il 4° Salone dello Studente a causa del sorgere della pandemia del Corona Virus 19, siamo rimasti attoniti e increduli, sperando che si sarebbe potuto riprendere al più presto. Poi gli eventi sono stati di una tale gravità che abbiamo dovuto desistere”.

“La riproposizione del Salone, in forma e-learning, di quest’anno”, prosegue la dirigente, “è stata attraente e stimolante perché strutturata per creare una forte interazione con i rettori e docenti dei diversi Atenei, con i responsabili dei percorsi Accademici e degli Istituti Europei di diverse aree formative”.

“Questa Esposizione delle realtà più rappresentative del mondo accademico e del lavoro”, conclude Giuliana Ceccarelli, “unita ai seminari di orientamento e agli stand virtuali, alla numerose presentazioni di opportunità di studio e di lavoro, onora l’impegno degli organizzatori di Campus Orienta, che in questi anni hanno reso il Salone dello Studente di Pesaro un’area di confronto e di guida per una scelta consapevole, capace di rispondere alle aspettative lavorative dei nostri giovani, ma anche al loro desiderio di costruirsi la vita che sognano”.

“Organizzazione perfetta”, è il commento che arriva dall’USR Marche, Ufficio Scolastico Regionale ambito di Pesaro, presente con la dirigente Marcella Tinazzi e con il responsabile Giulio De Vivo. E soddisfazione arriva anche dai giovanissimi dello Spazio Consulte degli Studenti, che proprio al Salone dello Studente delle Marche hanno aperto il proprio profilo Instagram, con oltre 500 followers in pochissimi giorni.

“Rispetto al Salone in presenza è venuta a mancare la dimensione della festa”, ricorda Domenico Ioppolo, COO di Campus Orienta. “Ma è cresciuta l’attenzione degli studenti alla presentazione dell’offerta didattica. Ed è moltiplicato il numero degli studenti, perché possono seguire l’evento in rete da ogni luogo”.

Un evento, il Salone dello Studente on-line, tanto più utile oggi con la crescita delle iscrizioni all’università in epoca Covid. Quest’anno quasi 10.000 matricole in più in Italia rispetto al passato: 307.135 nel 2020/2021 contro le 298.766 del 2019/2020 (fonte Miur 2021).

Il futuro dei Saloni dello Studente sarà un ibrido fra le due modalità, come succede oggi all’insegnamento, diviso fra lezioni a distanza e laboratori in aula: “A pandemia finita continueremo a organizzare eventi di orientamento webinar settimanali, con seminari, workshop e counseling interattivi on-line”, conclude il dirigente di Campus Orienta. “Ma gli ultimi due giorni saranno realizzati in presenza”.

In totale sono stati oltre 40 i webinar realizzati (fra presentazioni dei corsi di laurea, seminari sul mondo del lavoro e incontri di counseling collettivi e individuali) e altrettanti gli stand di università, accademie e Its, dove gli studenti hanno potuto interloquire con orientatori e contattare direttamente le Segreterie Studenti degli atenei. A partire da quelle marchigiane, come le Università di Urbino e di Macerata e l’Accademia PoliArte. Entrambe le esperienze sono state convalidate come ore di Pcto, ex crediti formativi di alternanza scuola-lavoro. Fra di essi il laboratorio Campo Pratica – Attrezzeria Esperienziale.

Tutti i materiali informativi (brochure dei corsi, video-presentazioni e video-tutorial psico-pedagogici) restano fruibili anche adesso a iniziativa conclusa, e disponibili tutto l’anno h24. Così come il motore di ricerca www.salonedellostudente.it/ricerca-atenei: strumento che consente di analizzare e confrontare tutti i corsi di laurea di tutte le università italiane.

Il Salone dello Studente delle Marche sbarca in Tv. Il Campus Orienta Digital Marche avrà un ulteriore capitolo, stavolta televisivo, sabato 30 gennaio sul canale Tv Class Cnbc: all’interno del programma Campus Giovani si parlerà di “Giovani tra scienza e mito”, con il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Gian Luca Gregori, il Rettore dell’Università di Urbino Giorgio Calcagnini e la sottosegretaria al Lavoro Francesca Puglisi. Modera l’incontro Domenico Ioppolo, COO di Campus Orienta. Invitato anche l’infettivologo Roberto Burioni. Appuntamento su Class Cnbc sabato 30 gennaio alle 11, con replica alle ore 23, e domenica 31 gennaio alle ore 12 e alle ore 18.