Strade danneggiate dal sisma, da Anas opere messa in sicurezza in territorio settempedano

Condividi

Ammontano a quasi 2 milioni di euro i lavori di messa in sicurezza che l’Anas realizzerà, nel vastissimo territorio del Comune di San Severino Marche, nell’ambito del Programma di ripristino della rete stradale interessata dal terremoto del 2016. Ad autorizzarne la spesa il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, come annunciato nei giorni scorsi dal presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, e dall’assessore alla Ricostruzione, Guido Castelli.
Gli interventi, classificati in priorità 4 dall’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade, interesseranno la comunale Elcito – Canfaito, per un importo complessivo che sfiora i 900mila euro, dove si provvederà all’esecuzione di cunette, alla realizzazione di nuovi attraversamenti idraulici per evitare la tracimazione delle acque meteoriche, all’installazione di idonee barriere di sicurezza.
Sulla strada comunale di Maricella, invece, sono stati previsti interventi per oltre 560mila euro necessari per lo spostamento, il rifacimento e il potenziamento dell’attraversamento idraulico esistente, il rifacimento dei tombini e del sistema idraulico di raccolta e convogliamento delle acque di monte. Lungo tutto il tratto stradale, inoltre, saranno rifatte anche le cunette.
Altro tratto di strada interessato sarà quello di via Merloni, nella zona di Taccoli, dove l’elevato grado di erosione dell’argine destro del fiume Potenza ha creato problemi al ponte che registra ammaloramenti diffusi dei calcestruzzi, soprattutto dei cordoli e dei marciapiedi, e infiltrazioni alla soletta. Qui le opere, per quasi 300mila euro, prevedono il consolidamento della struttura e sono già in fase di progettazione.
Infine, per un importo che sfiora i 200mila euro, sarà ripristinato anche il corpo stradale della comunale di Orpiana, che risulta ammalorato e privo di idonea regimazione idraulica.
Anas sta infine procedendo, tra i cantieri inseriti in priorità 3, all’affidamento dei lavori di ripristino all’arco e alla muratura del ponte della strada dei Cappuccini e all’appalto delle opere di ripristino dell’argine sul fiume Potenza lungo via Padre Giuseppe Zampa precedentemente annullate per irregolarità sulle procedure di gara.