Messa in sicurezza dei ponti di via Varsavia e di Taccoli a San Severino

Condividi

Il Comune di San Severino Marche, nell’ambito dell’assegnazione di contributi agli enti locali per la spesa di progettazione relativa a interventi di messa in sicurezza, ha ottenuto un finanziamento di 145.700 dal ministero dell’Interno per lo studio di opere di miglioramento sismico del ponte di via Varsavia e del ponte di Taccoli.
Il primo attraversa il fiume Potenza in una zona semiperiferica ad est del centro storico e collega il quartiere “San Michele” al quartiere “Miliani”. Il manufatto, realizzato alla metà degli anni Ottanta, presenta segni di degrado dovuti agli agenti atmosferici e alle infiltrazioni sia sull’impalcato che sulle travi. L’intradosso della soletta e le travi, inoltre, presentano segni di distacco del copriferro. Il degrado è presente, inoltre, anche sulle spalle. L’intervento servirà anche a ripristinare le parti ammalorate e a sostituire la balaustra metallica. E’ poi previsto il consolidamento strutturale del ponte mediante l’applicazione di fibre di carbonio. Per la progettazione delle opere di messa in sicurezza è stata prevista una spesa di circa 80mila euro.
L’intervento sul ponte di Taccoli, invece, permetterà l’esecuzione di opere sull’impalcato, sulle pile e sulle spalle. Anche in questo caso andranno poi sostituiti i parapetti. Il ponte di Taccoli è stato realizzato tra la fine degli anni Sessanta e la prima metà degli anni Settanta, è a campata unica ed è costituito da un impalcato di calcestruzzo armato appoggiato su due pile sempre di cemento armato. Per la progettazione delle opere è stato riconosciuto un finanziamento di circa 70mila euro.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!