La solidarietà è fatta anche di piccoli ma significativi gesti.

Condividi

La solidarietà è fatta anche di piccoli ma significativi gesti. Proprio come quello compiuto in queste ore da una signora di mezza età che ha chiesto di rimanere anonima ma che, dopo aver ascoltato l’appello del sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, che chiedeva mascherine in dono per far fronte alla nuova ondata d’emergenza dettata dal Coronavirus, si è presentata nella sede del Cb Club Maceratese per consegnare 20 dispositivi di protezione individuale destinati al gruppo comunale settempedano di Protezione Civile.
Un dono inatteso che ha però acceso un grande sorriso in molti volontari: “Gesti come questo – sottolinea il sindaco, Rosa Piermattei – scaldano il cuore anche in momenti difficili. Lo sappiamo bene noi che abbiamo ricevuto tanta solidarietà soprattutto dopo il terremoto del 2016”.
“I nostri volontari – aggiunge Dino Marinelli – dedicano intere giornate alla
comunità, spesso sottraendosi agli impegni familiari, a volte per ricevere un semplice grazie. Sono tutti fieri di appartenere al gruppo di Protezione Civile e felici di ricevere certe attenzioni così particolari”.