‘Destinazione Sibillini’: al via a Camerino

Condividi

Sei spettacoli in sei piazze dei Comuni colpiti dai terremoti 2016. Si parte da Camerino il primo agosto

Conto alla rovescia per Destinazione Sibillini. Dopo il successo dello scorso anno, la rassegna ideata da Paolo Notari e realizzata nell’ambito del progetto Marche InVita – lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma – della Regione Marche, in collaborazione con MiBAC (Direzione Generale Spettacolo), Amat e la Fondazione Marche Cultura, riparte sabato primo agosto da Camerino per sostenere il rilancio e lo sviluppo delle zone terremotate.

Fortemente voluta dall’assessore regionale alla Cultura, Moreno Pieroni, Destinazione Sibillini, oltre la prima tappa camerte, anima altre cinque piazze in cinque Comuni delle tre province coinvolte dal sisma (Macerata, Fermo e Ascoli Piceno), con il consueto viaggio tra arte, cultura e tradizioni dei nostri bellissimi monti Azzurri.

Lo straordinario risultato ottenuto nel 2019 e culminato con le diecimila persone al lago di Fiastra hanno convinto Notari, che è anche il conduttore dello spettacolo, a confermare il format relativamente ai videofilmati che, nel corso della serata, raccontano storie, favole, misteri, eccellenze enogastronomiche e artistiche del nostro territorio, pur cambiando completamente il cast artistico che si arricchisce di artisti di primo livello.

Destinazione Sibillini è il giusto mix tra divulgazione e intrattenimento che tra una canzone e il brano successivo riesce a fare informazione: un po’ Voyager, un po’ Canzonissima. La regia è nuovamente affidata a Sabino Morra, la consulenza scientifica a Giuliana Pascucci; la regia video a Achille Natali.

Sei spettacoli nei fine settimana di agosto e settembre anche in concomitanza con la presenza, in diretta quotidiana, di Notari su Raiuno per il nuovo programma del daytime “C’è Tempo per…”.

L’appuntamento di Camerino, alla Rocca Borgesca alle ore 21.30, viene realizzato grazie alla volontà della Arcidiocesi del Vescovo Mons. Francesco Massara e all’organizzazione del Comune. L’otto agosto Destinazione Sibillini, con la sua grande orchestra e una importante scenografia, si sposta nel prestigioso Teatro Romano di Ascoli Piceno; quindi il 15 agosto a Montalto delle Marche, il 22 agosto a Comunanza, il 29 agosto a Sarnano per chiudere il 5 settembre alla Roccaccia di Montefortino.

Tra le curiosità artistiche la presenza del Mago Heldin, noto tra l’altro per aver divertito, in Sala Nervi, Papa Francesco, facendo volare avanti a lui un tavolo, esperimento che ripeterà ogni sera davanti ai presenti in piazza. E poi l’uomo fisorchestra Diego Trivellini, la miglior interprete vocale della grande Mina, Susanna Amicucci e l’artista che ha fatto ballare un milione di persone, Deborah Valli.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero.

Cultura e Società Intrattenimento News

Ludwig van Beethoven: cinque capolavori al Feronia

Condividi

CondividiComporre un concerto per pianoforte dopo Wolfgang Amadeus Mozart, alla fine del Settecento, era una “missione impossibile”. Ma Ludwig van Beethoven decise di cimentarsi in questa impresa: scelse di assorbire completamente la perfezione del grande compositore di Salisburgo e ricreò il concerto pianistico in una dimensione nuova. Ai cinque capolavori composti dal genio tedesco, la […]

Leggi tutto
Cibo Marche News

Acqualagna: che la festa del tartufo abbia inizio!

Condividi

CondividiChe la festa del tartufo abbia inizio. Alza il sipario domenica 24 ottobre alle ore 10.30 al Teatro Antonio Conti la 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco. Sarà il Sindaco Luca Lisi, con il presidente della regione Marche, Francesco Acquaroli, con il vice Presidente Mirco Carloni, alla presenza del Prefetto di Pesaro e Urbino Tommaso […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento Marche News

“Nato nella quinta stagione”: nuovo singolo del duo marchigiano SounDelirio

Condividi

Condividi“Nato nella quinta stagione” è il secondo singolo dei SounDelirio che anticipa l’album d’esordio di prossima uscita “Mostralgia”. Se con il primo singolo – “Ridi come se non fossi qui” – il duo rock ha voluto rompere il ghiaccio puntando su ruvidezza e sonorità stranianti, con questo nuovo brano si intuisce ancor più l’identità rock […]

Leggi tutto