Categorie
Eventi Macerata Marche News

I Teatri di Sanseverino portano in scena l’Eneide

Condividi

Dopo le rappresentazioni dell’Iliade e dell’Odissea, i Teatri di Sanseverino portano in scena l’Eneide, nell’ambito del cartellone estivo della rete del Tau che riunisce i Teatri Antichi Uniti, chiudendo così il ciclo dei grandi poemi dell’antichità classica.
Il poema epico di Virgilio sarà rappresentato lunedì prossimo (27 luglio), alle ore 21,30, nella suggestiva cornice delle antiche Terme romane di Septempeda grazie a un’idea di Francesco Rapaccioni, direttore artistico dei teatri settempedani che ha anche riadattato il testo e che propone l’evento, ad ingresso gratuito, nell’ambito della rassegna dei Teatri Aperti per Ferie.

Un viaggio, quello di Enea, da ripercorrere sullo sfondo dell’architettura classica delle Terme romane immersi nel paesaggio delle colline settempedane.

Nei suoi versi Virgilio non celebra le gesta di Augusto, imperatore che gli aveva commissionato l’opera, ma narra la vicenda dolorosa di Enea, appunto, eroe che in obbedienza alla volontà degli dei e soffocando i propri sentimenti, va insieme alla sua gente in cerca di una nuova patria.

Con l’Eneide Virgilio porta alla massima espressione il legame fra l’attenzione all’uomo e alle sue vicende e la ricerca di una lingua espressione di sonorità capaci di contribuire alla descrizione del mondo e della storia.

Le letture saranno a cura dell’associazione Sognalibro, interventi musicali del Coro Tourdion Ensemble del Corpo Filarmonico Adriani con la partecipazione di Filippo Boldrini al violoncello, Riccardo Brandi al clarinetto, Simone Montecchia al fagotto, Paolo Moscatelli al violino e Lavinia Repupilli al violoncello.

Si tratta di una nuova produzione dei Teatri di Sanseverino in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, l’Amat Associazione Marchigiana Attività Teatrali, la Regione Marche, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’Anas, l’Unione Montana Potenza Esino Musone di San Severino Marche, il gruppo comunale di Protezione Civile, il Club Alpino Italiano sezione di San Severino Marche, la Pro Loco e il Comitato del Quartiere Settempeda. Dalle ore 20,30 tutta l’area del parco archeologico sarà zona pedonale e il traffico veicolare lungo la Sp.361 “Septempedana” sarà deviato.

Per assistere allo spettacolo si consiglia di prenotare alla Pro Loco (tel. 0733638414). Gli spettatori dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina di protezione e, all’ingresso e all’uscita, seguire le indicazioni del personale preposto per evitare assembramenti. I posti saranno limitati e distanziati.