Categorie
Cultura e Società Intrattenimento Marche News

Il Teatro amatoriale riparte nelle Marche

Condividi

Iscrizione gratuita per il 2021 per le compagnie che la effettueranno quest’anno. Oltre 1500 tra attori e operatori sono un patrimonio inestimabile per la cultura regionale.

Riprendono gli spettacoli dal vivo del teatro amatoriale. La Federazione Italiana Teatro Amatori – FITA Marche, dopo lo stop dovuto al Coronavirus, riparte con gli appuntamenti teatrali e sta organizzando con i comuni marchigiani una serie di spettacoli per l’estate. Si partirà da Cingoli nei mesi di luglio e agosto con quattro spettacoli, mentre a Jesi sono in corso i contatti con l’amministrazione per stabilire le location. In provincia di Pesaro le rassegne già fissate sono cinque e si terranno a Pesaro, Fano, Terre Roveresche, Mondolfo e Mondavio. Ulteriori spettacoli verranno organizzati anche nelle altre province, dove proseguono i contatti a diversi livelli per stabilire le modalità di svolgimento in totale sicurezza.

“La ripartenza delle attività teatrali è una grande gioia – spiega la presidentessa Federica Bernardini – stiamo lavorando per fissare le date, gli spazi e le modalità con cui continuare a offrire al pubblico gli spettacoli e soprattutto il calore umano che il teatro esprime. Vogliamo ringraziare tutti i nostri associati e le amministrazioni che stanno lavorando per rendere possibile la ripartenza”.

La settimana prossima si terrà l’assemblea online del comitato regionale della Fita Marche per discutere e programmare le richieste del terzo settore agli enti preposti e per spiegare alle compagnie amatoriali le direttive per continuare l’attività in tutta sicurezza. Le compagnie teatrali amatoriali attive in regione iscritte alla FITA sono circa ottanta per un totale di oltre 1500 tra attori e operatori. Il presidente nazionale, Carmelo Pace, per venire incontro alle esigenze delle compagnie affiliate, ha annunciato che l’iscrizione effettuata nel 2020 sarà valida, (e quindi gratuita) anche per il 2021.