Il saluto di Macerata al primo dirigente della Polizia, Andrea Innocenzi,

Condividi

Il Presidente Antonio Pettinari ha ricevuto in Provincia, nei giorni scorsi, il primo dirigente della Polizia Andrea Innocenzi.

A nome dell’Amministrazione provinciale, Pettinari ha voluto salutare “L’uomo delle istituzioni”, come è stato definito, che dal primo giugno è andato in pensione, e ringraziarlo per l’operato svolto a favore della comunità. Per lui anche un omaggio editoriale con il prezioso volume fotografico “La Provincia di Macerata. Terra delle armonie”, che valorizza il territorio con le sue bellezze naturali, paesaggistiche, artistiche e storiche.

Durante l’incontro sono stati ricordati i rilevanti incarichi ricoperti da Innocenzi a livello nazionale: dai servizi di ordine e soccorso pubblico nel periodo dei sismi 2016 che hanno interessato il nostro territorio e che “lo hanno visto coinvolto – ha aggiunto Pettinari – anche dal punto di vista umano, dato che è nato a Visso, tra i Comuni più colpiti”, a quelli di sicurezza delle tre edizioni di Risorgimarche, con eventi che hanno avuto anche 70 mila partecipanti, come il concerto di Jovanotti.

Da sottolineare l’esperienza al comando del reparto mobile di Genova, ai Giochi olimpici invernali di Torino del 2006 e alla divisione amministrativa della Questura di Ascoli, lavoro caratterizzato anche dalla sicurezza per le partite della serie B di calcio. Importantissimi  pure la cattura e l’arresto di Ivan Bogdanov, responsabile degli scontri che causarono la sospensione della partita Italia-Serbia, e il servizio di sicurezza per la visita a Camerino di Papa Francesco.

In ultimo, ma solamente in ordine cronologico, Innocenzi nel 2020 ha coordinato fino al 31 maggio tutte le Forze di Polizia e quelle municipali della nostra provincia per l’emergenza Covid-19.