Programma per la riconversione e riqualificazione industriale

Condividi

Il Presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, ha firmato l’Accordo di Programma per l’area di crisi complessa fermano-maceratese per l’attuazione del Progetto di riconversione e riqualificazione industriale (PRRI) di un territorio che comprende 42 comuni delle province di Macerata e Fermo. Nel dicembre 2018 questo territorio era stato riconosciuto con decreto MISE area di crisi industriale complessa.

Il progetto viene finanziato con 30 milioni di euro ed è stato sottoscritto, oltre che dalla Provincia di Macerata, dal Ministero dello Sviluppo economico, dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, da Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro), dalla Regione Marche e dalla Provincia di Fermo.

Tra gli obiettivi del PRRI ci sono il rilancio del settore manifatturiero; una spinta verso un ecosistema di innovazione per la manifattura digitale e del nuovo artigianato; lo sviluppo del settore turistico; il sostegno della filiera agroalimentare; la ricollocazione del personale e la risoluzione delle principali carenze infrastrutturali del distretto, legate al potenziamento della rete viaria provinciale e al consolidamento e ampliamento di specifiche arterie di collegamento.

“Gli interventi sulle infrastrutture – dichiara il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari – sono uno dei presupposti per il rilancio e lo sviluppo dell’area. Saranno individuati e proposti in un apposito tavolo istituzionale, composto dalla Regione Marche, dalla Provincia di Macerata, dalla Provincia di Fermo e dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti”.