Coronavirus, ‘fase 2’: cosa si potrà fare?

Condividi

Ecco in sintesi cosa si potrà fare dopo il 4 maggio (a seguito del Decreto di fine aprile 2020).

Dal 4 al 17 maggio compresi, si potrà /dovrà:

AUTOCERTIFICAZIONE resta l’obbligo per gli spostamenti fuori regione e all’interno della regione  di appartenenza, in alcuni casi.

SPOSTAMENTI consentiti nella regione, per esigenze di lavoro, necessità, salute e visita ai congiunti (parenti, fidanzati, compagni). Fuori regione solo per motivi di lavoro, salute, urgenza e rientro nella propria abitazione.

Sarà consentito l’accesso ai parchi pubblici rispettando la distanza di sicurezza, ma vanno interdette le aree gioco per bambini.

MASCHERINE obbligatorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza. Non sono obbligatorie per i bambini al di sotto dei 6 anni e per i soggetti con forme di disabilità;

ATTIVITA’ PRODUTTIVE E INDUSTRIALI consentite  prevalentemente quelle votate all’export, al commercio all’ingrosso, al manufatturiero e ai cantieri (per scuole, carceri, presidi sanitari, case popolari e per la difesa del dissesto idrogeologico). Le attività produttive e commerciali che ripartiranno sono indicate nell’allegato 3 Codice  Ateco.

ATTIVITA’ MOTORIA E SPORTIVA si può camminare da soli o con i conviventi o i figli anche lontano da casa, ma mantenendo le distanze di sicurezza; via libera anche agli allenamenti dei professionisti per le discipline individuali. Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

CIMITERI dal 4 maggio potranno essere nuovamente visitati sempre rispettando le norme di sicurezza: distanza, mascherine e divieto di assembramento; i funerali sono consentiti, con la partecipazione di max 15 persone (congiunti).

SCUOLE restano chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado.

I negozi (commercio al dettaglio) non apriranno, così come i musei e le biblioteche. Chiusi anche bar, ristoranti (potranno fornire cibo da asporto), parrucchierie, centri estetici (alcune regioni permettono il lavoro su appuntamento).

Ripartiranno piu’ tardi anche gli allenamenti per gli sport collettivi professonistici.

Sul sito del Governo, altri particolari

Macerata Marche News

Preov. di MC: ancora interventi sulle strade

Condividi

CondividiIntervento da 510mila euro sulla provinciale 99 “Pontelatrave-Fiordimonte”. Il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari ha approvato con proprio decreto, il progetto esecutivo per i lavori di ripristino del corpo stradale di questa arteria, danneggiata dal sisma del 2016. L’intervento, inserito nel sesto stralcio del programma dei lavori di ricostruzione, riguarda un tratto di […]

Leggi tutto
Cultura e Società Macerata Marche News

L’affascinante immaginario di Dante Ferretti in mostra a Macerata

Condividi

CondividiL’affascinante immaginario dello scenografo e costumista Dante Ferretti è protagonista assoluto della mostra “Dante Ferretti, effimero per errore”, allestita a Palazzo Ricci di Macerata dal 25 luglio al 19 settembre 2021. L’esposizione, a cura di Pierfrancesco Giannangeli e Benito Leonori con l’assistenza di Bianca Piacentini, è promossa dalla Fondazione Cassa di risparmio della provincia di […]

Leggi tutto
Eventi Marche News

“Tartufo Award 2021 – Città del Tartufo delle Marche”, un incontro per ripartire

Condividi

CondividiLe città del Tartufo delle Marche si riuniscono, per la prima volta, in un evento dal titolo “Tartufo Award 2021 – Città del Tartufo delle Marche”, per celebrare una gemma del territorio marchigiano: sua Maestà il Tartufo, re della tavola, dal profumo intenso e inconfondibile e simbolo di questa terra. L’appuntamento sarà martedì 27 luglio […]

Leggi tutto