Categorie
Benessere In evidenza Salute

Strani geloni ai piedi: può essere infezione da Coronavirus

Condividi

Lesioni ai piedi sono state rilevate nei pazienti infettati da Coronavirus, erano soprattutto bambini e adolescenti, ma, in alcuni casi anche adulti.

Una settimana fa, ne aveva dato notizia Il Messaggero, riportando la notizia che dei geloni ai piedi erano stati riscontrati in vari soggetti asintomatici, positivi al Coronavirus.

Per questo, un gruppo di specialisti in una lettera indirizzata al presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, aveva chiesto di tenere presente il fatto.

Tale sintomatologia era stata segnalata anche dall’Associazione dei Dermatologi francesi.

Il Consiglio Generale dei Collegi Ufficiali dei Podologi spagnoli, ugualmente, aveva segnalato numerosi casi di malati, soprattutto bambini e giovani, che avevano piccole lesioni dermatologiche ai piedi e questo si era rivelato un sintomo precoce di infezione da CoVid-19.

Numerosi casi sono stati, dunque osservati in diversi paesi: in Italia, in Francia, in Spagna…

Il sintomo consiste in eruzioni cutanee o lesioni viola (molto simili a quelle della varicella, del morbillo o dei geloni) che di solito si manifestano intorno alle dita dei piedi e che guariscono senza lasciare alcun segno sulla pelle.

Ovviamente, per il breve tempo trascorso, non si può ancora parlare di prove scientifiche. Tuttavia, i medici esortano ad essere molto vigili, perché queste lesioni possono essere un segno precoce di infezione da Coronavirus e rilevarle può aiutare a prevenire il contagio.