I fumatori sono più colpiti dal coronavirus

Condividi

Il fumo aumenta il rischio di sviluppare una forma grave o molto grave di coronavirus, dicono i dati cinesi pubblicati sul New England Journal of Medicine.

Solo il 14% dei non fumatori con il virus sviluppa una forma grave della malattia, rispetto al 21% dei fumatori.

La forma di coronavirus “molto grave” riguarda il 5% dei non fumatori e il 12% dei fumatori.

Fumare può provocare bronchite cronica o malattie respiratorie, che sono fattori di comorbilità (associazione di due malattie) per il Covid-19 .

Naturalmente non è mai troppo tardi per smettere di fumare, anche se non esiste un legame tra fumo e la nuova infezione.

Il fumo già aumenta il rischio di contrarre l’influenza stagionale dal 21 al 59%, raddoppia il rischio di contrarre e morire di tubercolosi e triplica il rischio di contrarre la polmonite pneumococcica o legionellosi.

 

Macerata Marche News

Cento arcieri si sfidano nel memorial Massimo Diamantini

Condividi

CondividiPiù di cento iscritti hanno preso parte, domenica scorsa, al Memorial Massimo Diamantini, prima gara del nuovo anno e ottava sfida del campionato invernale Fitast Aics della Federazione Italiana Tiro Arco Storico e Tradizionale. L’iniziativa è stata ospitata presso il crossodromo comunale di San Pacifico, a San Severino Marche, e promossa dal gruppo arcieri del […]

Leggi tutto
Cultura e Società Macerata Marche News

Immagini da un matrimonio nel nuovo calendario dei serraltani 2022

Condividi

CondividiIl giorno del sì con tante coppie felici e sorridenti, di ieri ma anche di oggi, in un grande ricordo collettivo riunito in dodici mesi. Ci sono una dozzina di immagini davvero speciali ad accompagnare le pagine del nuovo calendario che il Comitato frazione di Serralta ha dato alle stampe per salutare questo 2022. L’attesissima […]

Leggi tutto
Cultura e Società Macerata Marche News

Marche: presentazioni del libro “Dodici Presidenti. Vite da Quirinale da De Nicola a Mattarella”

Condividi

CondividiDalle macerie del Secondo Conflitto Mondiale all’emergenza pandemica, passando per il boom economico, la Guerra Fredda e gli anni di piombo e delle contestazioni. Dietro le quinte o sul palco, ma mai spettatori, dodici uomini hanno lasciato, ciascuno a suo modo, e con la forza delle proprie idee, un’impronta indelebile nella storia del Paese, orientandone […]

Leggi tutto