Barba e baffi aumentano il rischio di coronavirus

Condividi

A causa del diffondersi del coronavirus cinese, sono molti quelli che indossano le mascherine, da quelle antipolvere a quelle chirurgiche e persino a quelle dotate di respiratori.

immagine Pixabay

Ma un uso non corretto di mascherine e respiratori può aumentare, anziché ridurre, il rischio di
trasmissione dell’infezione, come dice il nostro Ministero della Salute.

Secondo il Center for Disease Control and Prevention (CDC) degli Stati Uniti, barba e baffi possono aumentare il rischio di contrarre il coronavirus, perché i peli sulla faccia impediscono alle mascherine di essere ben indossate per proteggere dai microbi nell’aria e dal Covid-19.

Le mascherine, infatti, possono funzionare solo se hanno un buon sigillo. Ciò si ottiene con una perfetta aderenza tra la faccia e la maschera, in modo che l’aria e i virus non possano penetrare tra i bordi.

Questo è il motivo per cui i peli della barba e dei baffi potrebbero influenzare la capacità di proteggersi dal coronavirus.

Anche i respiratori nelle persone con barba e baffi, possono non avere un corretto funzionamento. Coprendo il naso e la bocca, queste maschere offrono protezione contro gli agenti infettivi, tuttavia i peli del viso potrebbero impedire il corretto funzionamento della valvola respiratoria.