Categorie
News

Garden design, concorso per under 36

Condividi

giardinoRadicepura Garden Festival insieme a Sarah Eberle, membro onorario della Royal Horticulture Society nonché madrina del festival, e a Mario Faro, ideatore della manifestazione, annunciano la call for ideas per partecipare alla terza edizione della Biennale dedicata al garden design, che avrà per tema “GIARDINI PER IL FUTURO”.

In un prossimo futuro quali saranno le funzioni del giardino? Riparare guasti ambientali? Essere risorsa aggiuntiva di cibo? Quale ruolo sarà assegnato alle piante? Come saranno i giardini? Luogo di ristoro per la spiritualità? La prossima biennale intende dare risposte a tematiche di stringente attualità partendo dall’urgenza di uno sviluppo sostenibile, in chiave economica, ambientale e sociale, paradigma che definisce i Millennium Development Goals di Agenda 2030.

 

Sempre più, nel dibattito internazionale sulla lotta ai cambiamenti climatici, gli ambienti verdi sono riconosciuti come preziose ed efficaci risorse capaci di abbassare naturalmente la temperatura dell’aria e contribuire a migliorarne la qualità. Ai giardini viene cosi riconosciuta la capacità di riparare, ovvero proteggere  e difendere da elementi dannosi, diventando, anche, elemento curativo oltre che fonte di ristoro e quiete.

 

Disegnare e realizzare i giardini di domani significa immaginare il futuro dell’uomo e delle città, ed è con questo obiettivo che Radicepura Garden Festival lancia la call for ideas 2021,  invitando studenti, architetti del paesaggio, agronomi, garden designer, botanici, vivaisti, urbanisti, ingegneri, artisti, studenti, curatori e tutti coloro che abbiano le competenze per progettare e realizzare un giardino, a partecipare alla terza edizione del festival che si svolgerà a Giarre da aprile a ottobre 2021, esplorando il tema dei “GIARDINI PER IL FUTURO”. I progetti dovranno essere una celebrazione della biodiversità, del paesaggio naturale e del paesaggio antropico, nonché innovativi e fruibili, considerando come elemento peculiare la varietà  della vegetazione Mediterranea, foriera di suggestioni storiche e culturali, da sempre fonte di ispirazione.

 

Il Bando internazionale è aperto agli under 36 per la realizzazione di 6 giardini con una superficie compresa tra 30 e 50 metri quadri, che affrontino il tema proposto. È previsto altresì 1 giardino riservato per professionisti o giovani professionisti over 36 anni.  I giardini verranno realizzati a Radicepura, il parco botanico in provincia di Catania, a Giarre – tra l’Etna e il mar Ionio – in stretta comunicazione con gli altri giardini progettati da paesaggisti di fama internazionale ed opere d’arte. I garden designer avranno la possibilità di esprimere la loro creatività, avvalendosi  delle piante più originali coltivate nel vivaio Piante Faro, che raccoglie 3000 diverse specie di piante tropicali, grasse, aromatiche, alberi mediterranei ed agrumi. La partecipazione al concorso è  gratuita e i 7 progetti  selezionati dalla giuria, presieduta da Sarah Eberle, avranno a disposizione un budget di 10.000 euro tra fornitura di piante e materiali di realizzazione.

 

Le candidature saranno accettate fino al 30 novembre 2020

Per partecipare, scaricare il bando dal sito www.radicepurafestival.com