International Jazz Day, a Bastiglia (MO)

Il jazz è in grado di veicolare i valori del dialogo, l’ascolto e l’incontro fra i popoli: domani, 30 aprile, è la giornata promossa dall’UNESCO per valorizzare questo linguaggio musicale. La rassegna “Le Cardinal Jazz Nights” martedì propone a Bastiglia (MO) il concerto della la ERJ Orchestra (Emilia Romagna Jazz Orchestra) diretta del maestro Roberto Rossi e composta da 17 membri tra professionisti e giovani talenti. L’appuntamento è allo storico hotel ristorante Le Cardinal, dove il pubblico potrà anche cenare o gustare un drink mentre assiste alla performance dal vivo

Giunta quest’anno all’ottava edizione, la Giornata internazionale del jazz è stata istituita dalla Conferenza Generale dell’Unesco nel 2012 e si celebra il 30 aprile. Un grande riconoscimento per un genere musicale sinonimo di dialogo, cooperazione e partecipazione: il jazz per sua natura è ricco di interconnessioni fra linguaggi musicali diversi ed è forte e attivo dove le contaminazioni riescono a rappresentare un valore aggiunto sociale oltre che musicale.

Bastiglia (MO) rende omaggio all’International Jazz Day con l’esibizione della ERJ Orchestra (Emilia Romagna Jazz Orchestra) presso l’hotel ristorante Le Cardinal: qui il pubblico a partire dalle 19.30 può scegliere se cenare o soreseggiare un drink mentre assiste al concerti (che comincia alle 21.30). L’appuntamento, infatti, è accompagnato dalla cena dell’executive chef del ristorante che realizza un menù unico, interpretando i piatti della cucina tradizionale emiliana.

La ERJ Orchestra, composta da 17 elementi, è formata da noti musicisti professionisti jazz dell’Emilia Romagna e integrata con alcuni dei migliori giovani talenti e studenti della regione. Lo scopo comune è quello di ricreare un’orchestra Jazz in grado di riproporre grandi brani della tradizione jazzistica ma anche dare spazio a un vero e proprio laboratorio di arrangiamento di pezzi originali dei componenti di questa Big Band. Il repertorio comprende molta musica scritta e arrangiata appositamente per questo ensemble ma anche tantissimi brani provenienti dalle grandi orchestre di Duke Ellington, Count Basie, Thad Jones, Slide Hampton, Gordon Goodwin.
Il progetto ERJ Orchestra viene sostenuto  anche grazie al contributo della Regione Emilia Romagna con “Legge Musica L.R. 2/18, art. 8” che agevola il coinvolgimento di un elevato numero di musicisti regionali e raccoglie la partecipazione di artisti di rilievo e notorietà internazionale. Nella formazione, solo per citarne alcuni: Stefano Paolini (batteria), Barend Middelhoff, Marco Ferri, Piero Odorici, Michele Vignali (sassofoni), Francesco Angiuli, Stefano Senni (contrabbasso) Davide Ghidoni, Franco Capiluppi, Diego Frabetti (trombe) Nico Menci, Emiliano Pintori (pianoforte).

Potrebbero interessarti anche...