Bastano 60 minuti per “perdere” 10 anni

Condividi

Per Lei un restyling del décolleté, per Lui ritocchini anti-rughe sul viso. E’ così che sempre più italiani affrontano la crisi di mezza età. Non più acquisti folli, come un’automobile sportiva o una moto, ma trattamenti estetici mini invasivi. Non è un caso se l’Italia è il quinto paese nel mondo per numero di trattamenti estetici, dopo Usa, Brasile, Giappone e Messico (indagine ISAPS).

Negli ultimi anni sono aumentate di circa il 50% le richieste da parte delle donne di trattamenti mini invasivi di ringiovanimento viso, collo e décolletè”, conferma il dott. Marco Bartolucci, direttore sanitario della Clinica Sotherga, Milano e referente scientifico di Candela.

Secondo un’indagine del Centro Ricerche Candela, per 4 donne su 5 il doppio mento e l’invecchiamento di viso, guance e collo sono i segni meno tollerati con il passare degli anni. “Cicatrici” dell’età che sembrano non piacere neanche agli uomini. “Le richieste da parte degli uomini sono aumentate del 30-40 per cento”, specifica Bartolucci. “Gli uomini chiedono principalmente trattamenti di ringiovanimento del viso”, aggiunge.

Entrambi i sessi sono alla ricerca di soluzioni “soft”. “Sono per lo più persone di 50-55 anni d’età che hanno paura del bisturi, e che cercano un’alternativa altrettanto efficace dei trattamenti invasivi”, dice BartolucciOppure sono donne e uomini che hanno in programma di ricorrere al lifting ma cercano, il più delle volte per paura, di ritardare l’intervento di qualche anno”, aggiunge.

Profoundla “macchina del tempo” di Candela, consente di ringiovanire viso, collo e décolleté senza bisturi. E’ dunque la “cura” ideale per le crisi di mezza età. “E’ infatti molto richiesta sia da donne che da uomini che si trovano ad affrontare questa fase delicata della loro vita”, conferma il prof. Maurizio Valeriani, primario di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma e referente scientifico di Candela“Profound è il primo trattamento che rigenera in modo naturale i 3 elementi fondamentali della pelle: elastina, collagene, acido ialuronico”, aggiunge.

Il risultato? Giovinezza, elasticità e tonicità. Con Profound ci vogliono 60 minuti di tempo per “perdere” 10 anni. Più precisamente per cancellare le rughe dal viso, ridurre la lassità di guance e collo, e ringiovanire il décolleté. Non solo. Profound è efficace anche per la tonificazione del corpo. Perfetto quindi anche in vista della prova costume.

Profound utilizza una radiofrequenza intradermica a impulso lungo e temperatura controllata in grado di rigenerare i tre componenti fondamentali del tessuto connettivo – elastina, collagene e acido ialuronico – attraverso una risposta riparativa. L’effetto – spiega Valeriani – è quello di volumizzare tutta l’epidermide, attenuando le rughe e restituendo elasticità e tonicità al viso. Il tutto in totale sicurezza, con un trattamento ambulatoriale e risultati che durano nel tempo: una seduta di circa 1 ora per un effetto che dura 1 anno e mezzo, visibile già dopo qualche giorno”.

Bellezza Benessere Macerata Marche News

Porto Recanati (MC): imprenditoria femminile, la storia di Pina Telesca

Condividi

CondividiC’è anche una collaboratrice Uniquepels di Porto Recanati (MC) fra gli esempi di autoimprenditoria femminile scelti da Univendita, la maggiore associazione di categoria della vendita a domicilio, per raccontare come il settore contribuisce agli obiettivi del Recovery Plan. Pina Telesca, 57 anni, è diventata imprenditrice partendo da una propria passione. Il suo percorso professionale l’ha […]

Leggi tutto
Bellezza Benessere Salute

Medicina estetica, i cinque trend del 2021

Condividi

CondividiNonostante gli effetti del coronavirus su vita quotidiana ed economica, la richiesta di medicina estetica non ha subito flessioni nel 2020 e nel 2021 è destinata a crescere. Non è un paradosso bensì la conseguenza del nuovo stile di vita degli italiani, che tra selfie, pervasività dei social e uso costante dei mezzi di video […]

Leggi tutto
Bellezza Benessere In evidenza

Farmaco per l’artrite reumatoide utile nel coronavirus

Condividi

CondividiUn farmaco, utilizzato per l’artrite reumatoide è stato approvato dal governo cinese per i pazienti affetti dal coronavirus, come riferito da Reuters. Il Tocilizumab, venduto col nome commerciale di Actemra, è un farmaco biologico che è stato approvato dagli Stati Uniti nel 2010 per le persone affette da artrite reumatoide. Il farmaco, sviluppato da Roche […]

Leggi tutto